Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Soldi a Carige per pagare l’avvocato del caso Tradeco, bagarre in consiglio comunale

Dibattito infuocato tra minoranza e maggioranza per un debito fuori bilancio

Imperia.”Anche se vinceremo un domani pagheremo di più di quanto dovevamo inizialmente ai lavoratori Tradeco”. Lo ha detto il consigliere comunale Giuseppe Fossati di Imperia Riparte nel corso del consiglio pomeridiano. Un’assemblea infuocata che ha tenuto banco con un dibattito infuocato tra minoranza e maggioranza per un debito fuori bilancio sulla vicenda relativa alla scissione del contratto con la Tradeco per la raccolta dei rifiuti. La variazione era relativa alle spese legali per 14 mila euro, di cui 7 mila per il Comune e 7 mila per la Banca Carige, come stabilito dalla sentenza del Tribunale di Imperia, ma la somma complessiva è già stata pagata dall’istituto di credito.

“C’è un debito che è riconosciuto e quello va pagato – ha sottolineato Gianfranco Grosso di Imperia Bene Comune – C’è un’ordinanza e una sentenza e quella deve essere rispettata”. Paolo Re di Energie per l’Italia ha sostenuto che “è doveroso pagare secondo quanto stabilito dal tribunale. La sensazione che si avverte è che il Comune si sente forte ed è arrogante contro i cittadini che sono deboli”. Piera Poillucci di Forza Italia ha ricordato come il Comune dovrà pagare “soldi che forse avrebbe potuto spendere diversamente. Una cosa è certa: il Comune è debitore e lo dice un’ordinanza esecutiva e non è una sentenza e oggi paghiamo il debito maturato nei confronti dei loro avvocati”.

Per Gianfranca Mezzera del Pd il passaggio cruciale è che “il debito non è un debito del Comune ma della Tradeco. Stiamo gestendo dei soldi dei cittadini e dobbiamo stare attenti perché paghiamo una somma della quale non è debitrice il Comune e questo non è giusto nei confronti dei cittadini”. La pratica è passata con 15 voti favorevoli, 3 astenuti e 12 contrari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.