Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Calvino racconta Calvino” e il grande scrittore rivive a Sanremo grazie agli studenti della “sua” scuola fotogallery

250 ragazzi dell’istituto si sono esibiti in quattro punti della città con attività musicali e recitative sul testo di “Marcovaldo”

Sanremo. Lo scorso 16 novembre si è svolta per le vie cittadine la seconda edizione del progetto “Calvino racconta Calvino”, organizzato dalla scuola secondaria di primo grado “Italo Calvino”, che ha voluto, con questa iniziativa celebrare il proprio illustre concittadino.
Dalle 9,30 alle 12,30 della mattinata 250 ragazzi dell’istituto si sono esibiti in quattro punti della città con attività musicali e recitative sul testo di “Marcovaldo”.
Sotto i portici del Palafiori si sono esibite le classi 2A e 3C, proponendo la lettura e drammatizzazione di alcune scenette accompagnate da brani musicali eseguiti alla chitarra, al pianoforte, violini e violoncello, sotto la direzione dei maestri Ferretti, Basilico e Sardo, e degli insegnanti Viale e Manelli.
In piazza Cassini, sotto la guida delle professoressa Mariani e Palmero, si sono esibiti i ragazzi di 3A e 3B con una drammatizzazione di 5 racconti e col un canto molto toccante, “ Dove vola l’avvoltoio” scritto dallo stesso Calvino subito dopo la guerra. Anche qui si sono alternati momenti musicali al pianoforte eseguiti dai ragazzi sotto la guida del professor Flora.
Preparati e diretti dalle professoresse Massa e Ormea, i ragazzi della 2B si sono esibiti davanti al Palazzo Borea d’Olmo, esibendo i cartelloni realizzati in classe e con l’accompagnamento musicale degli alunni del professor Zanellato.
Infine i ragazzi preparati dall’insegnante Venturiello hanno animato via Escoffier, all’ombra di Mike Bongiorgio, che certamente, da uomo di spettacolo qual era, avrà apprezzato la loro compagnia!
Nel frattempo tutte le classi prime si sono snodate lungo le vie della città, eseguendo un breve flash mob che si è rivelato simpatico e accattivante anche per i passanti.

Le stesse classi hanno prodotto anche cartelloni artistici sotto la supervisione dell’ insegnante De Andreis.
Insomma tutta la scuola ha partecipato attivamente a questa manifestazione che vuole essere un momento di celebrazione del nostro autorevole scrittore, ma anche un’ occasione di crescita e approfondimento personale e culturale, attraverso un’ attività, quella teatrale, che rompe gli schemi dell’insegnamento classico, ma che sicuramente ha molta presa sui ragazzi. Inoltre è stata un’occasione in più per i nostri ragazzi dell’indirizzo musicale, di esibirsi in pubblico, dimostrando grande serietà e professionalità.
La cittadinanza ha accolto con favore l’iniziativa, i commenti sono stati molto positivi e hanno sottolineato il fatto che spesso diamo giudizi affrettati e superficiali di ragazzi che invece, al momento giusto, hanno saputo dimostrare maturità e preparazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.