Quantcast

La palestra Indomita Sanremo dalla parte delle donne, al via il corso di Kali Filippino foto

Basato sull’antica arte marziale specializzata nell’uso di armi bianchi e tecniche a mani nude, si rivolge a tutte quelle donne che vogliono imparare a difendersi e sentirsi più sicure

Sanremo. La palestra Indomita Sanremo dalla parte delle donne. Alla fine di novembre partirà il nuovo corso di Kali Filippino che, basato sull’antica arte marziale specializzata nell’uso di armi bianchi e tecniche a mani nude, si rivolge a tutte quelle donne che vogliono imparare a difendersi e sentirsi più sicure.

«Il ciclo di lezioni dedicate al Kali Filippino – spiega David D’Ambrosio, direttore tecnico e socio veterano della palestra sanremese sita in via Zefiro Massa 122 – è nato dietro la forte richiesta di un corso di autodifesa femminile. La società di oggi fa paura alle donne. Ogni giorno leggiamo sui giornali o ascoltiamo alla televisione notizie di aggressioni, stupri, violenze, il ché ha diffuso un bisogno generalizzato di sicurezza e protezione al quale abbiamo cercato di rispondere. Anzi – sottolinea D’Ambrosio –, mi sono sentito quasi in dovere di dar vita a questo corso, perché credo che sia ingiusto che una donna abbia paura di uscire di casa da sola di notte e percorrere non solo quei quartieri cosiddetti “caldi” ma anche le zone centrali».

Il corso di Kali Filippino sarà tenuto dal maestro Fabrizio La Racca, che ne ha appreso le tecniche a Londra, presso la Bob Breen Academy, e si svolgerà ogni martedì e giovedì dalle 13.15 alle 14.15. La formula adottata è quella della lezione collettiva ma all’occorrenza è possibile svolgere anche lezioni individuali.

«L’obiettivo del corso è quello di rendere le donne autonome nel gestire una brutta situazione – entra nel merito il maestro La Racca –. Proprio per questa ragione abbiamo scelto il Kali Filippino, un’arte marziale specializzata nell’uso di armi bianche come coltelli e bastoni e nell’apprendimento di un vasto repertorio di tecniche a mani nude. È statisticamente risaputo, infatti, che sul piano fisico la donna è svantaggiata rispetto all’uomo. Questo vantaggio può essere ridotto se non addirittura annullato, quando la donna ricorre a oggetti d’uso comune per difendersi». Quindi lime per unghie, ombrelli, stilografiche e tutti quegli oggetti che generalmente le donne hanno con sé e che possono diventare un’efficace arma per prevenire, reagire e rispondere a un’aggressione.

«Con il nostro corso, ad esempio, le donne impareranno a difendersi maneggiando una penna come fosse un pugnale e avvalendosi di parti del corpo quali gomiti, spalle, avambracci e anche la punta delle ditta – prosegue il maestro –. L’esercizio e la pratica in palestra porterà loro a fare un uso nuovo degli oggetti più banali, i quali, coordinati a determinati movimenti corporei, renderà le donne capaci di difendersi da sole, le aiuterà ad avere più autostima di se stesse e a dimenticare il sentimento della paura».

Il corso di Kali Filippino promosso dalla palestra Indomita Sanremo sarà svolto anche presso la palestra Gladiator di Ventimiglia, tutti i martedì e i giovedì dalle 20 alle 21.

Per info potete contattare gli istruttori dell’Indomita Sanremo sulla pagina Facebook (https://www.facebook.com/sportdacombattimento/?ref=br_rs)