Quantcast

Istituto Turistico e Socio sanitario da due anni senza palestra, sfuma la soluzione degli studenti a ginnastica in piscina foto

I disagi per le classi delle superiori Ruffini-Aicardi da quando la struttura di Villa Ormond è al centro di nuove progettualità dell'amministrazione comunale

Sanremo. Le aule inagibili delle quarte turistico hanno scoperchiato il vaso di Pandora delle scuole Pascoli. Ora alla ribalta torna il problema della palestra, che manca da due anni ormai alle classi dell’istituto Turistico e Socio sanitario e che le vede costrette a fare le ore di ginnastica per strada: a volte sulla pista ciclabile altre nei giardini pubblici, almeno fino a quando il clima lo permette.

Poi l’arrivo del freddo, problema che si sta per porre nuovamente, l’ora di attività sportiva i ragazzi la fanno in classe. Non i classici esercizi dettati dall’insegnante, ma quelli del nervoso di non poter staccare dall’aula nemmeno nell’ora di educazione fisica.

Quest’anno però la soluzione sembrava a portata di mano, infatti il Comune, per opera dell’assessore Eugenio Nocita, ha stretto una convenzione con la piscina comunale di San Martino per riservare una corsia alle scuole. Un’idea accolta favorevolmente dagli studenti ma che si è scoperta impraticabile.

“Già l’anno scorso avevamo questa possibilità, ma dobbiamo confessare di non aver potuto sfruttarla perché i tempi non lo permettono. Le nostre ore sono di 50 minuti e prendere le classi, spostarle a piedi fino a San Martino, il tempo di prepararsi per entrare in acqua e quello di asciugarsi dopo per poi fare ritorno a scuola, lascerebbero ai ragazzi solo pochi minuti di attività fisica fatta in acqua”, spiega la responsabile di plesso Maria Cristina Verda.

Adesso mandiamo i ragazzi nel cortile delle scuole medie, quando loro non ci sono. Avevamo anche un accordo con i Bagni Italia per l’affitto del loro campetto da beach volley che avremmo utilizzato almeno fino a quando non ci sarebbe stata restituita la palestra.”

“Fare ginnastica in piscina la vedo dura, c’è l’acqua. Il nostro desiderio, di cui non abbiamo fatto mistero all’amministrazione e alla quale nei giorni scorsi abbiamo avanzato questa richiesta – dice il preside Monticone – è quello di avere di nuovo in disponibilità la palestra di Villa Ormond, almeno nei periodi più freddi o quando non è occupata dalla Rai per il programma che vi si svolge durante il Festival.”

L’amministrazione comunale, che aveva trovato una soluzione, ora è di nuovo al lavoro per non far saltare nuovamente le lezioni di ginnastica agli studenti. Non nasconde però che Villa Ormond è ormai centro di alcune progettualità che non possono essere ignorate: oltre al programma televisivo Sanremo Giovani, è infatti anche stata ipotizzata come futura sede dell’Orchestra Sinfonica.

La storia senza fine delle superiori Ruffini-Aicardi per ora è destinata a rimanere tale.