Quantcast
In carcere il 32enne romeno arrestato dalla polizia locale di Ventimiglia dopo l'aggressione ad un agente - Riviera24
La sentenza

In carcere il 32enne romeno arrestato dalla polizia locale di Ventimiglia dopo l’aggressione ad un agente

In attesa del processo del 4 dicembre

polizia locale

Ventimiglia. Si sono aperte le porte del carcere di Imperia per il 32enne romeno pluripregiudicato che giovedì, subito dopo un furto nel supermercato Conad della città di confine, era stato investito mentre scappava e poi, una volta soccorso, aveva aggredito un agente della polizia locale e danneggiato l’interno di un’ambulanza della Croce Verde Intemelia.

Questa mattina, il romeno residente a Ventimiglia è comparso davanti al giudice monocratico Alessia Ceccardi, che dopo aver convalidato l’arresto compiuto dalla polizia locale della città di confine, ha disposto per il maldestro e violento “Lupin” romeno la custodia cautelare in carcere fino alla data del processo, il prossimo 4 dicembre, quando dovrà rispondere dei reati di violenza, resistenza e lesioni. L’uomo è difeso dall’avvocato Luca Ritzu.

Sono stati proprio gli agenti della polizia locale di Ventimiglia ad accompagnare il 32enne in carcere.

I fatti. Nel pomeriggio di giovedì 16 novembre, il 32enne romeno, pluripregiudicato, residente nella città di confine ha aggredito un agente della polizia municipale e danneggiato l’equipaggiamento di un’ambulanza della Croce Verde Intemelia che lo aveva soccorso per un incidente accorsogli.
Dopo aver commesso un furto all’interno del supermercato Conad di Ventimiglia, nel tentativo di scappare ai dipendenti del negozio che erano riusciti a recuperare la refurtiva, l’uomo è stato investito da un’auto che transitava in quel momento. A soccorrere il 32enne, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti, è stato un equipaggio della Croce Verde Intemelia. Dato che l’uomo era agitato e dava in escandescenza, il 118 ha richiesto anche l’intervento di una pattuglia della polizia locale. 
Una volta in ambulanza, giunto all’altezza del Grand Hotel del Mare di Bordighera, il romeno ha iniziato a dare di matto e dopo aver rotto il sedile posteriore del mezzo di soccorso e il collare cervicale che gli era stato messo dai volontari, l’uomo si è scagliato come una furia sul poliziotto, ferendolo.
In soccorso all’agente è stata così inviata una seconda ambulanza, questa volta della Croce Rossa. Sul posto è sopraggiunta una seconda pattuglia della polizia locale. Subito dopo le cure ricevute in ospedale, il romeno è stato tratto in arresto per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

commenta