Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia Rugby, l’under 14 prevale sul CUS Genova per 61 a 19

"Abbiamo lavorato intensamente per due settimane e siamo usciti fuori alla distanza"

Più informazioni su

Imperia. Il primo giorno di campo pesante con pioggia a scrosci e fresco vero, a chiudere (forse) un’estate infinita, arride all’Imperia Rugby under 14 con un risultato di spicco: 61 a 19 di fronte al CUS Genova B, giunto a Ponente con tutti gli effettivi disponibili e un grande numero di giocatori di prima linea a referto.

Va detto che aveva alcuni carneadi per la palla ovale in lista, ma i numeri sono dalla parte genovese, tanto da presentare qualche elemento della prima squadra. Peraltro ha avuto la meglio il tanto da dire messo in pratica dall’Imperia, vista assai tonica giù nell’allenamento di venerdì sera, opposta ai più scafati under 16. Pioggia sì, ma di mete, ben tre nel primo tempo e sei nella ripresa, tutte trasformate, meno una, da un Patrick Gheza in versione cecchino.

Prova ottima della squadra, anche se a caldo il tecnico Abbo sottolinea i numeri di Cristian Militello e Nicolò Bissaldi, di fatto i piloni, sinistro e destro. C’era da sfondare ed hanno sfondato. Lo facevano già da venerdì. Si suppone che abbiano sempre sfondato anche entrando in casa. Primo tempo da incorniciare, con tante segnature ravvicinate: una gragnuola di colpi con che vede la squadra sempre a segno con Chiappori, raggiunta due volte e capace poi di chiudere in vantaggio.

Nel secondo tempo i padroni di casa dilagano, mettendo in condizione di segnare più giocatori. Rovere, entrato proprio nella ripresa, rompe subito il ghiaccio o meglio il fango e poi è la volta di Chiappori e Orlandi. Chiappori di fatto ne segna cinque, ma va in meta anche un tre quarti come Pelle, figura quantomai combattiva. Tutto l’impegno è però equamente ripartito, anche con il lavoro delle seconde e terze linee, dove c’è gente che ha buone mani come Borca, sempre spronato in allenamento in quanto è come un mediano di mischia aggiunto e può creare gioco. Devia, Doria Miglietta, Nunziata, Iannone, Airone, Melle e Nonnis fanno bene il loro compito. E ben va detto che mancava l’infortunato Liporace, forse leggero per i terreni pesanti, però mai prevedibile.

Chiosa Abbo: “In questi giorni si è lavorato sulla distribuzione in campo, sia offensiva che difensiva. Abbiamo lavorato intensamente per due settimane e siamo usciti fuori alla distanza”. Si segnala che un paio di giocatori sono partiti dalla panchina per motivi educativi (per la scarsa partecipazione agli allenamenti). Hanno giocato tutti, perché così deve essere, ma il rugby come scuola di vita funziona sempre.

Imperia Rugby in campo con:
Bissaldi, Parodi, Militello; Doria Miglietta, Devia; Chiappori, Borca, Orlandi; Nunziata, Pelle, Airone, Gheza. A disposizione ed entrati, Rovere, Melle, Iannone, Nonnis.

UNDER 14 PRIMA FASE (VI GIORNATA)
Savona – Province dell’Ovest 37/14
Amatori – CUS Genova/A 0/21
Imperia – CUS Genova/B 61/19

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.