Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia Rugby, imbattuta l’under 12 a Recco

I ragazzi chiudono il concentramento con entusiasmo e carica da vendere, vogliosi di allenarsi

Più informazioni su

Imperia. Domenica 26 novembre è anche il giorno dell’Imperia Under 12 con un suo nuovo raggruppamento stagionale. E bisogna dire che è andato nel migliore dei modi. Si gioca sul sintetico di Recco, spazio storico del rugby ligure. E sono presenti le grandi scuole regionali: oltre ai padroni di casa c’è anche il Cus Genova, che dispone di un tale bacino di reclutamento da schierare due squadre. E in più ci sono anche le Province dell’Ovest, società del Ponente genovese da anni leader nel campo degli under. E si notano subito, tra le file degli “Orsi” due elementi fisicamente strutturati già da under 14.

Il gioco dell’Imperia è figlio della concezione di “Ezio” Reitano, che porta avanti un verbo specifico dalla under 10 dell’anno scorso coadiuvato da Patrick Oliviero. Si tratta di un gioco spumeggiante capace di muovere la palla e cercare sempre il riciclo. E questo avvantaggia anche coloro che sono al primo anno di categoria. In pratica, quasi tutti. E non è poco. È così che nel primo confronto con il CUS Genova 2 vanno in meta quattro ragazzi diversi: Ceccarelli, Gandolfi, Musso e Luvoni. Si riprende contro le Province dell’Ovest. Qui il confronto è soprattutto fisico e Imperia prevale con un gioco capace di arrestare le corazzate avversarie, mettendo in meta Olivieri, Cerlienco, Musso, e due volte un Pelle che è davvero da seguire per il futuro.

È veloce, Pelle. Per il momento, lo seguono gli avversari. Da “far tremare le vene e i polsi” è la partita successiva con la prima squadra del Cus Genova, composta dai migliori elementi, dotati di tecnica e forza fisica. Imperia va in vantaggio con una meta di Faccio e poi subisce la superiorità materiale degli avversari che vanno in meta soltanto quando escono per infortunio Gandolfi, Wolff, Pelle e Luvoni. Comunque anche i nuovi innesti, ragazzi che si sono avvicinati al rugby solo da due mesi, e le due ragazze in campo, Cristina Arquà e Giada Mesiano, riescono a tenere in parità il punteggio fino all’ultimo minuto. La buona prova dei neofiti convince a schierarli ancora nell’ultima partita di fronte ai padroni di casa. Recco possiede una grande scuola, ma Imperia vince ancora con le mete del talentuoso Arquà, di Cerlienco, di un volitivo Olivieri e l’hat trick di Pelle, appartenente ad una schiera di fratelli tutti giocatori. Monumento alla famiglia, dunque. I ragazzi chiudono il concentramento con entusiasmo e carica da vendere, vogliosi di allenarsi. Questa under 12 è un vero piacere sportivo.

Imperia Rugby in campo con: 1) Tommaso Olivieri, 2) Tzegà Musso, 3) Pietro Luvoni, 4) Leonardo Gandolfi, 5) Alessandro Arquà; 6) Cristina Arquà 7) Giada Mesiano 8) Giorgio Papone 9) Valerio Goggi 10) Alessio Faccio 11) Luca Morgante 12) Luca Oliviero 13) Samuele Ceccarelli 14) Ennis Pelle 15) Giuseppe Serrano 16) Thomas Wolff 17) Filippo Cerlienco.
Tecnici: Elvezio Reitano e Patrick Oliviero

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.