Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Diano Marina, gli studenti della scuola di via Biancheri adottano una spiaggia grazie al progetto “Gioco di Linneo”

“E' un progetto internazionale che consiste nel monitorare, attraverso un metodo scientifico standardizzato, la spiaggia, habitat di estremo valore naturalistico eppure altrettanto sconosciuto”

Diano Marina. Si può adottare una spiaggia? Sì; bastano volontà, idee, collaborazione, entusiasmo. Gli studenti della scuola secondaria di primo grado di via Biancheri, a Diano Marina, lo faranno. Grazie al supporto del Lions Club Diano Marina, con la sempre preziosa collaborazione del Comune e delle insegnanti Anna Marino, Paola Aschero e Sarahjane Sorbello, l’Associazione InfoRmare ha in programma di realizzare, nel prossimo mese di marzo, con alcune classi prime e seconde, il progetto “Gioco di Linneo”.

Ma di che cosa si tratta? “Quello che abbiamo chiamato Gioco di Linneo” - ci dice Monica Previati, biologa marina e referente scientifica di InfoRmare, “è un progetto internazionale, creato dalla onlus accademica Reef Check Italia (www.reefcheckitalia.it) che consiste nel monitorare, attraverso un metodo scientifico standardizzato, la spiaggia, habitat di estremo valore naturalistico eppure altrettanto sconosciuto.” “Insieme ai ragazzi” prosegue Susanna Manuele, vice presidente di InfoRmare e Trainer Reef Check Italia “identificheremo una spiaggia, la misureremo, ne indicheremo le coordinate geografiche. Di seguito, utilizzando un quadrato costruito dagli studenti, faremo un monitoraggio delle specie vegetali ed animali spiaggiate, censendo anche eventuali plastiche e materiali vari che il mare ha restituito”.

“Scopo del progetto, che viene effettuato da centinaia di scuole nel mondo” – conclude Gianmichele Falletto, presidente di InfoRmare, “è, da un lato, raccogliere dati che vengono inseriti in un database internazionale a disposizione dei ricercatori, dall’altro educare i ragazzi, insegnando loro l’utilizzo di strumenti quali GPS e bindelle metriche, e renderli consapevoli dell’importanza anche scientifica di un luogo, la spiaggia, da loro sempre conosciuto e vissuto”.

“Da anni ormai il Lions Club Diano Marina” – ribadisce Giovanna Giordano – “è accanto a InfoRmare per portare avanti iniziative legate al territorio marino e alla sua protezione, conoscenza e tutela. Dall’Operazione Secchiello Stop al Gioco di Linneo: piccole grandi iniziative per far sì che il nostro mare sia sempre più conosciuto e salvaguardato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.