Quantcast

A Imperia Danilo Chirico presenta il suo libro “Chiaro scuro”

Dialogherà con l'autore Orlando Botti, presidente Associazione ApertaMente

Imperia. Sabato 2 dicembre alle 18 presso la Libreria Mondadori Store Imperia Danilo Chirico presenta il suo libro “Chiaro scuro“, Bompiani. Dialogherà con l’autore Orlando Botti, presidente Associazione ApertaMente.

Danilo Chirico (Reggio Calabria, 1977) è un giornalista, scrittore e autore televisivo. È presidente dell’Associazione antimafie daSud. Vive e lavora a Roma. Mamma santissima è il suo progetto di scrittura. Il romanzo Chiaroscuro (Bompiani, 2017) il suo ultimo libro. Ha lavorato a programmi di informazione per Raiuno, Raitre, Mtv, Laeffe, Repubblica.it, Radiotre, Radio Popolare Roma. Ha scritto i documentari “Il verde e il grigio” (Rainews24) e “Scuole tossiche” (Current tv).

Chiaro scuro, Bompiani.
E’ possibile lasciarsi tutto alle spalle? Sfuggire alle colpe dei padri? E quali sono le colpe dei figli? Federico Principe è un giovane e brillante magistrato di Reggio Calabria. Non ha paura di dire quello che pensa contro la ‘ndrangheta e l’atto d’accusa pronunciato durante un talkshow su una rete TV locale lancia la sua candidatura a sindaco della città. Ma le cose precipitano in fretta: una festa in una villa sul mare, una bella ragazza, una serata di alcol e sesso e poi, nel cuore della notte, uno sparo e un letto insanguinato. Federico è convinto di essere innocente ma la ragazza è in fin di vita. Gli ospiti, fin troppo solleciti, si affrettano a scagionarlo davanti alla polizia: è stato un incidente, dicono, e lui comincia a convincersene. Ma è costretto a fare un passo indietro e trasferirsi a Roma. Chi credeva in lui legge nella sua scelta un tradimento, uguale a quello di suo padre Santo trent’anni prima. A Roma, Federico prova allora a ricominciare: nuove abitudini e prove d’amore, vizi e passioni da sperimentare per non venire risucchiato dalla Procura. Finché, nelle indagini quotidiane sul mondo criminale, ecco riaffiorare i fantasmi del passato.