Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, Giuliano Sangiorgi scende dal palco e abbraccia la Famiglia Tenco: “Siamo davvero felici”

"La toccante interpretazione delle sue canzoni e la spontaneità di Giuliano ci ha fatto tornare in mente quella semplicità e quella sincerità che tanto amiamo di Luigi"

Più informazioni su

Sanremo. Giovedì 19 ottobre scorso, Giuliano Sangiorgi, frontman della band Negramaro, ha aperto la 41^ edizione del Premio Tenco interpretando la storica sigla “Lontano lontano”. Ad accompagnarlo sul palco c’erano i giovanissimi musicisti dell’Orchestra Giovanile di Sanremo diretta dall’estroso Maestro Mauro Ottolini.

Tra gli altri brani di Luigi Tenco, Giuliano ha interpretato anche la canzone “Vedrai vedrai” dedicandola al padre scomparso e che già in passato aveva cantato in un singolare duetto televisivo con Gigi Proietti. L’ultimo brano che ha interpretato lo ha dedicato al suo territorio d’origine, il Salento, per promuovere la tutela della sua terra di mare e delle sue tradizioni, come quella degli ulivi ultra secolari.

Essendo venuto a conoscenza della presenza in platea della famiglia di Luigi Tenco, che fino a pochissime ore prima era ritenuta improbabile per altre cause, Giuliano Sangiorgi ha commosso tutti i presenti in sala quando ha deciso di scombinare la scaletta della serata per scendere dal palco e andare ad abbracciare la famiglia di Luigi accompagnato dal lunghissimo applauso del pubblico.

La famiglia Tenco ha voluto ricordare l’emozionante abbraccio con queste parole: “Nel corso di questo 2017 abbiamo saputo di tante persone che da varie parti d’Italia e anche dall’estero hanno ricordato in qualche modo il nostro amato ragazzo, Luigi.

A tutte queste persone, come già abbiamo avuto modo di esternare, rinnoviamo la nostra sincera gratitudine.
In quest’occasione vogliamo rivolgere un pensiero particolare al Salento che è stato un territorio molto attivo nell’organizzare eventi in omaggio a Luigi e che ha unito due angoli opposti dell’Italia, le due terre di mare Puglia e Liguria.

Forse per casualità o forse per quella magia che la musica sa tirar fuori, la scorsa settimana abbiamo incontrato e conosciuto Giuliano Sangiorgi, sincero interprete di alcune bellissime poesie in musica di Luigi. La toccante interpretazione delle sue canzoni e la spontaneità di Giuliano di scendere dal palco per abbracciarci e poi riabbracciarci nel camerino del teatro ci ha fatto tornare in mente quella semplicità e quella sincerità che tanto amiamo di Luigi. Siamo davvero felici del fatto che la sensibilità di Giuliano gli abbia permesso di cogliere questo sentimento e che per qualche istante lo abbia voluto vivere insieme a noi.

A Giuliano, che dal palco del Premio Tenco ha difeso i valori della famiglia e della cultura e tradizione salentina, quindi anche italiana, rivolgiamo il nostro sincero GRAZIE portando in cuore la sua nobile genuinità” - affermano Graziella, Patrizia e Giuseppe Tenco.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.