Le indagini

Sanremo, è ancora un mistero l’identità del cadavere recuperato in mare

Si tratta di un uomo di razza caucasica, anziano, con i capelli bianchi, senza documenti di identità con se

Sanremo. Resta ancora un mistero l’identità del cadavere rinvenuto ieri mattina in mare e come ci sia finito. Il macabro ritrovamento è stato fatto da alcuni pescatori circa un miglio marino a sud del Porto Vecchio. Secondo quanto ricostruito dai militari della Guardia Costiera che, coordinati dal tenente di vascello Vincenzo Fronte, hanno recuperato e portato a terra la salma, si tratta di un uomo di razza caucasica, anziano, con i capelli bianchi, senza documenti di identità con se. Era vestito con giacca e pantaloni scuri ed un maglione.

Visto lo stato di conservazione, non sembra che il corpo senza vita si trovasse in acqua da molto, escludendo così quasi certamente che possa essere Mario Maffi, il pescatore 67enne di Riva Ligure disperso lo scorso settembre ad Arma di Taggia. Il cadavere dello sconosciuto è ora nell’obitorio dell’ospedale Borea a disposizione della Procura delle Repubblica di Imperia. La data dell’autopsia non è stata ancora fissata.

leggi anche
riviera24 - Rinvenuto cadavere in mare a Sanremo
Risolto il mistero
Sanremo, identificato dai parenti il cadavere rinvenuto in mare
commenta