Quantcast

Missione a Gavenola per promuovere le eccellenze della Valle Arroscia

Occasione che avrà per protagonisti e per scenario i suoi straordinari tesori, dall’enogastronomia alle attrazioni storico-artistiche

Imperia. Una nuova sfida, dopo la promozione del food pairing al “Salto dell’Acciuga” per i partecipanti al corso per animatore turistico, finanziato dal Fondo Sociale Europeo nell’ambito del progetto di Blue Economy della Regione Liguria: un project work tutto dedicato alla promozione dei prodotti tipici, del patrimonio storico, artistico, paesaggistico e sportivo della Valle Arroscia.

Un test che vedrà i corsisti di E.L.Fo (Ente Ligure di Formazione) impegnati, dopodomani dalle ore 16, presso lo spazio incontri del Panificio Cacciò di Gavenola, nell’organizzazione della presentazione dell’intera attività stagionale, inclusa quella a livello giovanile, ed in particolare della squadra di serie A femminile della Asd Petanque Pontedassio, una delle realtà più attive e gloriose nel ponente per quanto riguarda questa disciplina tradizionale ligure. Disciplina che in Valle Arroscia vanta un’importante tradizione (nativo di Pieve di Teco è il primo italiano che ha conquistato il Mondiale in questo sport, negli anni ’70) e tantissimi appassionati.

Un’iniziativa di rilevanza regionale che, per volontà del presidente Agostino Ramoino, ha trovato ospitalità nella Valle Arroscia e che avrà per protagonisti e per scenario i suoi straordinari tesori, dall’enogastronomia alle attrazioni storico-artistiche. All’appuntamento sono state invitate numerose autorità, in rappresentanza di Regione, Provincia, del Comune di Pontedassio e di tutti i Comuni della Valle Arroscia, autorità sportive (Coni, Federazione Italiana Bocce), alcuni vip ed i principali partner del sodalizio della Valle Impero, che tra i propri soci conta un congruo numero di residenti in Valle Arroscia.

In questo contesto si inserisce il compito affidato dai docenti ai futuri animatori turistici: quello di comunicare sport, territorio, aziende e prodotti attraverso un progetto di social media marketing capace di generare valore attorno alle realtà imprenditoriali dell’entroterra.  Come sottolineano infatti i titolari delle aziende Mobili Guido, Panificio Cacciò, Rovere Franco e Cantina Tenuta Maffone, sostenitori dell’Asd Petanque Pontedassio e promotori dell’evento «è fondamentale, per le piccole realtà imprenditoriali della nostra valle, fare gioco di squadra per moltiplicare le opportunità di promozione e valorizzazione di tutte le nostre eccellenze, dai prodotti agroalimentari a quelli manifatturieri».

Il progetto formativo vedrà impegnati Elena Abruzzese, Riccardo Baldi, Federico Bonelli, Massimo Cogliati, Federica Giovinazzo, Valeria Grollero, Francesca Li Causi, Susanna Manuele, Federica Monasso, Gabriele Palumbo, Luca Valdi e Ivan Soddu, coordinati dai docenti Franco Laureri, Nello Simoncini, Roberto Capra, Nicola Panizza e dalla tutor Daniela Righi