Quantcast

Migranti e legalità a Ventimiglia, Confcommercio: “Riportare ordine nella terra di nessuno”

A parlare è il presidente cittadino Simone Piccolo

Ventimiglia. Scrive Simone Piccolo, locale presidente della Confcommercio, nonché vice presidente provinciale: “Non si può continuare di questo passo, gli ultimi arrivi di migranti nella nostra città hanno portato sul nostro territorio un’ondata di persone poco raccomandabili, che si sono resi protagonisti di episodi che la nostra comunità non può più tollerare.

Con l’ora legale, l’accorciarsi delle giornate non aiuterà di certo la sicurezza; inoltre, per quanto riguarda la categoria che rappresento siamo prossimi alle festività natalizie, periodo in cui molte attività,in questo momento di grande crisi, ripongono speranze di lavoro. Oggi siamo davanti ad una vere e propria emergenza,che va affrontata con misure più decise e forti, presidi continui nei punti strategici della città,e in particolare misure di “filtraggio” per gli arrivi presso lo scalo ferroviario, evitando cosi di “espellere” questa gente solo in un secondo momento, magari dopo che si sono resi protagonisti di episodi di microcriminalità sul nostro territorio. Per concludere, serve inoltre, una forte azione sul territorio per riportare la normalità e l’ordine in luoghi oggi terreno di nessuno, o meglio, di bivacchi di ogni genere. L’umanità e il rispetto delle persone vanno di pari passo con ordine e legalità”.