Quantcast

Lo scrittore Barnabà a Roquebrune per presentare il libro sul massacro di Aigues-Mortes

La storia di quando ad essere uccisi erano gli emigrati italiani

Più informazioni su

Roquebrune. In occasione dell’uscita della nuova edizione francese del suo libro sul massacro di Aigues-Mortes, sabato 7 ottobre, lo scrittore Enzo Barnabà effettuerà una “signature” presso la libreria “Les Mandarins” di Roquebrune (9, av. Foch, tel. 0033.493283939). L’appuntamento è dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 18.

La storia. Il 17 agosto 1893 nelle saline di Aigues-Mortes, i lavoratori francesi e parte della popolazione, al grido di “Mort aux Italiens!” diedero la caccia ai nostri emigrati. Il massacro che ne derivò fu allucinante: 10 morti e un centinaio di feriti. La miscela esplosiva possiede tre componenti: organizzazione del lavoro, xenofobia e politica estera. Compito dello storico è quello di scavare e di soppesare la portata di ognuno di questi elementi. Si pensi al ruolo del cottimo, a quello dei caporali che rivendono il l lavoro altrui, al nazionalismo che anima la campagna elettorale per le elezioni politiche che si svolgeranno appena tre giorni dopo l’eccidio o alla creazione nel 1888 degli Chasseurs Alpins in funzione antitaliana,.

La nuova edizione di “Mort aux Urakuens! – 1893 le massacre d’Aigues-Mortes” è il frutto di nuove ricerche storiografiche che mettono, tra l’altro., la parola fine sul numero e l’identità delle vittime. Interessante, la polemica con lo storico francese Gérard Noiriel, accusato di aver utilizzato un documento che in realtà non esiste. Chi conosce il francese può approfondire l’argomento leggendo questa intervista: https://www.radici-press.net/interview-barnaba/#more-6879.

Più informazioni su