Quantcast

Imperia, all’ex palazzo comunale l’incontro con la sociologa e saggista Graziella Priulla fotogallery

E' stato presentato il saggio "Parole Tossiche- Cronache di ordinario sessismo"

Imperia. Grande affluenza per il primo ciclo di incontri organizzato dalle associazioni ApertaMente Imperia e Guernica solidale, con il supporto del CE.S.P.IM e il patrocinio del Comune di Imperia, nel piano delle attività programmate per l’anno 2017 (“Articoli determinativi: la grammatica del vivere civile”). Presso una sala dello stabile in piazza Dante, un tempo sede del comune di Imperia detto palazzo del “Cremlino”, il folto pubblico ha assistito alla presentazione del saggio “Parole Tossiche- Cronache di ordinario sessismo” della sociologa e saggista Graziella Priulla. Le parole a volte possono ferire più dei gesti, parole triviali e sboccate che possono far male più di uno schiaffo, è questo in sintesi quello che si evince e vuole comunicare la Priulla nel saggio presentato, “una chiara “lotta” al turpiloquio inutile, alla sciatteria del linguaggio che possono danneggiare il nostro pensiero, come i cibi contaminati che intossicano il nostro corpo”. Graziella Priulla svolge attività di formatrice sui temi della differenza di genere. I suoi studi riguardano i mezzi di informazione, la sociologia dei consumi culturali, i linguaggi comunicativi della pubblicità e della politica, i temi della comunicazione pubblica in Italia. Hanno introdotto e dialogato con l’autrice Alessia Dulbecco e Anna Littardi e il presidente di ApertaMente Imperia Orlando Botti.