Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Comune di Ventimiglia illustra le misure di sicurezza in caso di allerta meteo, Sciandra: “Servono per la tutela delle persone” foto

Tutti i provvedimenti in caso di allerta meteo arancione o rossa

Ventimiglia. Il vice sindaco Silvia Sciandra, l’assessore ai Lavori Pubblici Gabriele Campagna e l’assessore Vera Nesci questa mattina hanno illustrato le misure di prevenzione generale di protezione civile in caso di allerta meteo.

Il Comune ha infatti emanato un’apposita ordinanza che definisce i provvedimenti da adottare in caso di allerta arancione/rossa per piogge diffuse e/o temporali nel territorio ventimigliese al fine di garantire la pubblica incolumità. “A seguito dell’ordinanza emessa dal sindaco, che mira a divulgare il più possibile alcune attività e gestioni che vanno utilizzate durante l’allerta arancione e rossa, che sono gli eventi più pericolosi, abbiamo deciso di spiegarla perché la cosa più importante è la gestione intesa come attività di protezione civile e ciò avviene solo se c’è grande conoscenza e partecipazione da parte della popolazione” – afferma l’assessore Gabriele Campagna.

“L’ordinanza mette un punto ben definito su questi tipi di allerta. Taglia perciò i tempi per la comunicazione ai soggetti sensibili durante l’allerta meteo. Per esempio strutture come scuole ed impianti sportivi che vedono un accumulo di persone maggiore e che potrebbero non essere ben informati, in questo modo sapranno cosa fare. Innanzitutto in queste circostanze è prevista la chiusura delle scuole, senza lasciare al sindaco la possibilità di interpretare se chiudere o no determinate strutture. Abbiamo la macchina per poter prevenire avvenimenti sgradevoli e che creino disagi alla popolazione. Lo scopo è la salvaguardia delle persone” - spiega Campagna.

“Non vi sarà solo la chiusura di scuole, ma anche dei centri educativi e sociali, come il centro anziani. C’è un automatismo che tutela tutti. È un modo anche per permettere alle famiglie di organizzarsi” - aggiunge l’assessore Vera Nesci.

Nel caso di allerta arancione con piogge intense è capitato che ci fossero giornate di sole, ma per evitare che possano verificarsi episodi simili a quelli che si sono verificati a Livorno, si chiudono in automatico le strutture indicate nell’ordinanza. Se ci dovesse poi essere il sole avremo fatto una giornata di riposo in più, ma è necessaria questa decisione per evitare che si verifichino situazioni sgradevoli. Per prima cosa ci interessa la tutela delle persone in modo che non si trovino per strada in caso di allagamenti o situazioni simili. Dobbiamo tutelare le categorie più fragili ma anche gli adulti, perciò chiediamo a tutti di evitare in tali situazioni posti interrati. In caso di vento forte vi sarà solo chiusura dei cimiteri e degli enti pubblici. Verranno poi consegnate ulteriori comunicazioni a soggetti ed a luoghi sensibili prima dell’allerta affinché tutti sappiano come comportarsi” – dice il vicesindaco Silvia Sciandra.

Verranno chiusi perciò le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche, paritarie e private; i locali interrati e seminterrati di proprietà pubblica in uso alle associazioni; i servizi educativi e sociali del territorio; il campo da tennis di Peglia; il campo da calcio di Peglia; le strutture sportive pubbliche (Palaroya, Palabiancheri, Palestre di via Vittorio Veneto Ex Gill); i giardini pubblici Tommaso Reggio; i sottopassi siti nelle aree allagabili Peglia e Pontino di Trucco; la passerella; i cimiteri cittadini ed inoltre verranno annullati mercati, fiere, manifestazioni religiose, turistico-sportive, culturali e teatrali.

Si valuterà inoltre la necessità di disporre la chiusura al traffico veicolare e/o pedonale di determinate strade o aree per ragioni di sicurezza ovvero per consentire un miglior intervento dei mezzi di soccorso e di disporre l’eventuale chiamata in servizio del personale comunale secondo le diverse necessità. L’ordinanza richiama anche il divieto di sosta in locali interrati o seminterrati, il divieto di operare negli alvei dei fiumi e in aree soggette a dissesto idrogeologico così come indicate nei Piani di Bacino nonché nelle tavole grafiche allegate al piano di protezione civile.

Le norme di autoprotezione a salvaguardia della popolazione sono consultabili sul sito istituzionale del Comune all’indirizzo web www.comune.ventimiglia.it nella sezione “protezione civile” oppure scaricando gratuitamente l’app “Comune Ventimiglia AllertaMeteo” disponibile su Play Store (per Android) e Apple Datore (per iPhone).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.