Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, dal secondo binario della stazione al lungomare utilizzando gli ascensori di Rfi: la discussione in consiglio comunale foto

L'interpellanza presentata da "Bordighera in Comune" e la replica dell'assessore Mariella

Bordighera. “Presentiamo questa interpellanza per avere conoscenza di eventuali vostri passi già fatti per ovviare alla problematica della difficoltà per raggiungere la passeggiata a mare”, ha dichiarato il consigliere di opposizione Mara Lorenzi, illustrando l’interpellanza presentata dal gruppo “Bordighera in Comune” in merito alla “possibilità di utilizzare gli ascensori che stanno montando nella stazione ferroviaria in modo che i diversamente abili possano raggiungere la passeggiata a mare”.

“Bordighera è l’unica cittadina dell’estremo Ponente ligure dove la ferrovia ancora corre nel cuore della città, separando il centro da una delle maggiori attrattive della città, la passeggiata pedonale lungo il mare”, si legge nel testo dell’interpellanza firmata a quattro mani dai consiglieri De Vincenzi e Lorenzi e presentata in consiglio comunale, “Purtroppo, l’accesso dal centro al lungomare non è facile per chi ha difficoltà ad usare le scale: persone anziane che spesso hanno gradi di disabilità, famiglie che apprezzano tragitti percorribili con carrozzine. Gli accessi alternativi sono periferici ed hanno pendenze non facilmente gestibili. La progettazione della nuova isola pedonale in piazza della Stazione usa una rampa gradonata verso il sottopassaggio, da cui l’accesso al lungomare rimane poi attraverso le scale”.

I due consiglieri di “Bordighera in Comune” hanno chiesto dunque se fosse possibile utilizzare in qualche modo i due nuovi ascensori che Rete Ferroviaria Italiana sta istallando nella stazione di Bordighera per facilitare l’accesso al secondo binario, separato dalla passeggiata a mare da pochi metri di terreno e una recinzione.

“Abbiamo valutato le varie ipotesi con Rfi”, ha risposto l’assessore Margherita Mariella, “Che ha preferito inserire l’ascensore lato mare in proprietà privata per questioni di sicurezza e anche per essere, in futuro, l’unica a farsi carico della manutenzione dell’ascensore. Abbiamo anche chiesto di poter aprire un varco che dal secondo binario colleghi alla passeggiata con una possibile rampa in modo che le persone con difficoltà motorie possano raggiungere il lungomare senza difficoltà”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.