Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Balneari, l’ok dalla commissione regionale per concessioni fino a 30 anni

L'assessore Scajola: "Risposte concrete per la salvaguardia di un settore strategico"

Liguria. Via libera dalle Commissioni regionali III e IV alle due leggi “Qualificazione e tutela dell’impresa balneare” e “Disciplina delle concessioni demaniali marittime per finalità turistico ricreative”. Grande soddisfazione è stata espressa dall’assessore regionale all’Urbanistica e al Demanio Marittimo Marco Scajola che sin dall’inizio del mandato nel 2015, anche attraverso il suo ruolo di coordinatore nazionale del Tavolo Interregionale sul Demanio marittimo, ha sempre sostenuto iniziative politiche e amministrative per riconoscere il ruolo strategico nell’economia nazionale dei balneari e per tutelare le aziende e le tante famiglie che lavorano nel settore.

Ringrazio le Commissioni consiliari competenti – afferma l’assessore Marco Scajola – per aver lavorato con impegno con l’obiettivo di portare a casa un risultato atteso da tanti liguri. Ringrazio i consiglieri regionali di maggioranza e di minoranza: abbiamo voluto coinvolgere tutte le realtà politiche presenti in Consiglio perché queste leggi fossero condivise e sostenute da tutti. Il lavoro è stato faticoso e importante, con un costante coinvolgimento delle diverse associazioni di categoria del comparto balneare che ringrazio per il ruolo collaborativo e costruttivo che hanno avuto in questi mesi. Nei prossimi giorni i due provvedimenti approderanno in Consiglio regionale, per la definitiva approvazione martedì 31 ottobre. Siamo pronti ad accogliere eventuali ed ulteriori proposte migliorative in aula, con la volontà di licenziare leggi utili che garantiscano risposte concrete alle esigenze del nostro territorio. Manteniamo così un impegno preso con i balneari, che da anni attendono importanti leggi regionali: in particolare – conclude l’assessore Scajola – manteniamo la promessa di estendere la durata delle attuali concessioni demaniali marittime di 30 anni, basando la nostra iniziativa legislativa anche su un principio fondamentale e riconosciuto ovvero quello del legittimo affidamento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.