Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Turismo e lavoro in Liguria, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil: “Subito un tavolo permanente sul tema”

"Oggi, la nostra regione, così come il resto del nostro paese, vive un momento felice"

Più informazioni su

Genova. “I recenti dati sul turismo nel territorio ligure (+ 6,2 % di presenze e + 10,1 % di arrivi a luglio 2017 rispetto allo stesso periodo dell’anno passato – dati Unioncamere Liguria) non devono trarci in inganno facendoci pensare che basti poco per alimentarli.

Oggi, la nostra regione, così come il resto del nostro paese, vive un momento felice in questo comparto ma, come FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL e UILTuCS UIL, riteniamo che solo investendo sulla qualità, in particolare del lavoro, con azioni e obiettivi concreti, si possa pensare di stabilizzare in futuro parte gli ottimi risultati relativi ai flussi turistici, legati – anche – all’allarme terrorismo nelle mete del Mediterraneo e non solo.

Progettazione di infrastrutture adeguate, formazione costante per figure professionali richieste dal mercato, stabilizzazione dei rapporti di lavoro, elevazione della qualità delle strutture ricettive, nuovi servizi per il turista, intensificazione della lotta all’abusivismo (dopo un importante pressing nei confronti delle Istituzioni da parte delle Associazioni di Categoria, nel solo Tigullio, nei primi sei mesi del 2017 si è assistito ad un incremento degli appartamenti che hanno richiesto l’autorizzazione per affitti turistici pari al 590%), queste sono le strade da seguire secondo le OO.SS. La visione attuale di offerta turistica e le nostre bellezze da sole non possono bastare ad alimentare la crescita dei dati (anche occupazionali) del settore.

Un turismo sempre più mordi e fuggi ha bisogno strutture adeguate, personale formato e il giusto equilibrio tra offerta e costi sostenuti dal turista. Per questo, attraverso un dialogo costante con il sindacato e le associazioni datoriali degl’ultimi mesi, la Regione Liguria ha emanato un bando di incentivi di circa 10 milioni di euro rivolto alle medie e piccole strutture alberghiere che ha quale obiettivo l’innalzamento della qualità delle stesse. E grazie al forte pressing svolto nei confronti della regione da parte di FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL e UILTuCS UIL, nel punteggio, finalizzato all’assegnazione delle risorse, verrà premiato chi ha investito in personale diretto, e non terziarizzato, e ancor di più chi ha creduto nella formazione continua dei propri dipendenti per dare un servizio di alto livello.

Come sindacato crediamo che non ci si possa limitare a lungimiranti azioni come questa, occorre creare velocemente un tavolo permanete con i soggetti coinvolti nell’economia del turismo ligure, così da poter puntare a percorsi e obiettivi immediati. Su questo punto l’Assessore Regionale al Lavoro e al Turismo, Giovanni Berrino, si è già detto disponibile. Secondo noi, il tavolo dovrà avere quale principale obiettivo, quello di diventare cabina di regia volta all’approfondimento delle problematiche e delle opportunità del settore, per poi approdare alla ricerca di soluzioni pratiche e di veloce cantierabilità, così da permettere il consolidamento dei rapporti di lavoro anche attraverso una stagione più lunga” – affermano Giancarlo Guarneri FILCAMS CGIL, Silvia Avanzino FISASCAT CISL e Riccardo Serri UILTuCSUIL.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.