Pioggia, tuoni e grandine: risveglio autunnale in Riviera previsioni fotogallery

Il meteorologo Pennellatore: "Il temporale rinfrescherà l'aria, calo delle temperature sia sulla costa che nell'entroterra"

Imperia. Pioggia battente su tutta la provincia, accompagnata da tuoni e anche grandine sia nell’entroterra che sulla costa. E’ stato un risveglio autunnale quello vissuto dagli imperiesi in questo primo sabato di settembre.

“Dobbiamo parlare di tempo instabile – spiega il meteorologo Achille Pennellatore –. Nell’aria c’era tanta energia di caldo e umidità ed è bastata una piccola accensione che questa energia è partita. Ieri avevamo detto che la pioggia non sarebbe arrivata ma se guardiamo i bollettini dei giorni scorsi, la segnalazione che fra venerdì e lunedì qualcosa sarebbe accaduto era stata data”.

“A seguito di questo temporale – prosegue l’esperto –, dobbiamo mettere in conto un netto calo delle temperature. Intorno le 9 di questa mattina il termometro segnava circa 18 gradi, ieri, alla stessa ora, ne registrava 23/25. Quello di oggi rientra comunque in quella categoria di episodi temporaleschi della durata di un’ora o un’ora e mezza, a seguito del quale può ricomparire il sole e successivamente di nuovo un acquazzone”.

“Tempo instabile non perturbato quindi che molto probabilmente domani lascerà spazio a prevalenti schiarite e forse qualche altra caduta di pioggia nel pomeriggio. Da lunedì bel tempo”, sottolinea Pennellatore.

Il temporale della mattinata odierna è da considerarsi il primo, forte ridimensionamento ad un’estate a dir poco nefasta dal punto di vista termico e da quello idrico. Le temperature anomale, bollenti hanno caratterizzato tutta la stagione e la siccità ha perdurato a lungo con conseguenti danni alle coltivazioni e all’approvvigionamento di acqua che soprattutto nelle zone dell’entroterra ponentino ha richiesto interventi con autobotti per dissetare i cittadini. La tenaglia calda sta insomma incominciando a mollare la presa, il cambio circolatorio che ci accingiamo a vivere non decreterà completamente la fine dell’estate ma l’inizio della fine: lo step numero uno di un lungo e complesso iter verso l’autunno.