Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Michele Multari (MSFT Imperia): “A Ventimiglia la situazione è vergognosa” foto

"La spiaggia è impraticabile e nel fiume Roja non si possono più disputare le gare di pesca alla trota"

Più informazioni su

Ventimiglia. “L’Amministrazione ventimigliese ha fatto crescere nella città in una piccola “giungla” dalle sponde del fiume Roja fin dentro la città, tanto da finire sulle cronache nazionali degli ultimi mesi. Adesso l’opposizione vuol fare il punto dello stato delle cose, a noi spiace, ma il tempo è scaduto”. A dichiararlo è Michele Multari  (MSFT- Federazione di Imperia), che aggiunge: “I cittadini son dovuti scendere in piazza a protestare per ricordare che si ha il sacrosanto diritto di poter vivere civilmente nella propria città. I ventimigliesi hanno visto le loro strade e spiagge invase da stranieri che lasciano sporcizia, fanno disordine, incutono (ai vecchi, alle donne) paura, infastidiscono con l’accattonaggio. Per non parlare delle condizioni igienico sanitarie sulle sponde del fiume Roja. Degrado, degrado e ancora degrado!!! Ci sono i migranti, ci sono i volontari entusiasti, i preti, le ong limpide e dubbie, che non solo li accoglierebbero tutti ma che se li andrebbero anche a prendere, eppoi ci sono le vittime del gran bussines dell’accoglienza: i ventimigliesi”.

“La spiaggia è impraticabile e nel fiume Roja non si possono più disputare le gare di pesca alla trota che si svolgevano fino a due anni fa”, ha aggiunto Multari, “Inutile che il sindaco continui a dire che può fare poco, vogliamo ricordargli che in forza degli artt. 50 e 54 del T.U.E.L. e delle modifiche apportate a quest’ultimo con il decreto-legge n. 92 del 2008 convertito dalla legge n. 125 del 2008 (c.d. pacchetto sicurezza), il Sindaco può emanare ordinanze per far fronte a tutti i casi di urgenza e necessità in ambito locale. E l’opposizione? E’ inutile che fa finta di svegliarsi adesso, fino ad ora cosa ha fatto? Ha chiesto spiegazione per La ʿīd al-aḍḥā (“festa del sacrificio”), o ʿīd al-naḥr ( “festa dello sgozzamento”) che ha visto macellare diversi animali davanti al cimitero di via tenda, e poi? Non ha avuto risposte e ha lasciato cadere la cosa… ma che bravi!!! Adesso il Sindaco vorrebbe concentrare gli stranieri, evitando “accampamenti” affermando che così si potrebbe in qualche modo mitigare i disagi per la città, e l’opposizione cosa dice? Nulla!!!”.

“Vogliamo solo ricordare”, conclude Multari, “Che per questa emergenza le strade devono essere pulite di più rispetto a qualche anno fa, molti spazi utilizzati dai cittadini non sono più disponibili, i consumi di energia e acqua sono aumentati in quantità, e gli operatori delle forze dell’ordine impiegati sono davvero tanti, ma chi paga tutto questo? Facile i cittadini di Ventimiglia”.

[Ndr: non è stato macellato nessun animale nel cortile davanti al cimitero di Roverino]

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.