Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mariella Carrossino ospite ai “Martedì Letterari” di settembre del Casinò di Sanremo

Martedì 19 settembre alle 16.30 nel Teatro dell’Opera presenterà il volume ”Mangiare con gli occhi. Iconografie del cibo nell’arte"

Sanremo. Domani, martedì 19 settembre alle 16.30, al teatro dell’Opera la prof.ssa Mariella Carrossino presenta il libro: “Mangiare con gli occhi. Iconografie del cibo nell’arte”. ( Sagep Editore).

“Mangiare con gli occhi” indaga i rapporti tra il cibo e la sua rappresentazione nell’arte attraverso temi e soggetti iconografici ricorrenti, e le loro differenti modalità rappresentative, in un percorso nel tempo che mette a confronto il vasto repertorio delle opere del passato con la contemporaneità. I pittori hanno spesso proposto la sensorialità del cibo come seduzione: “gustare” l’opera d’arte, “assaporarne” i dettagli, diventa un gioco estetico oltre che un modo inconsueto di accostarsi alla sua comprensione.

Gli alimenti, i rituali della tavola, l’arte del mangiare e della condivisione del cibo che gli artisti hanno rappresentato, svelano infatti tradizioni, stili di vita, relazioni affettive e sociali. In un complesso intreccio di significati il cibo è fondamentale nel rapporto dell’uomo con il sacro, è simbolo di umiltà o di potere, metafora sessuale, segnale del mutamento del gusto. L’intento è di fornire una lettura delle opere attraverso i simboli che vi appaiono, oltre quello di informare sulle abitudini alimentari delle società che le hanno generate, e sul loro variare nel tempo.

ll volume realizzato da Mariella Carrossino, storica dell’arte che si è dedicata allo studio delle iconografie del cibo, si avvale dei contributi specifici di Piero Boccardo (Direttore dei Musei di Strada Nuova di Genova), Matteo Fochessati (Conservatore della Wolfsoniana di Genova), Farida Simonetti (Direttore della Galleria Nazionale di Palazzo Spinola).

Mariella Carrossino, nata nel 1947, è laureata in Storia dell’Arte presso l’Università di Genova con Ezia Gavazza e Corrado Maltese. Docente di Storia dell’Arte al Liceo Artistico Barabino di Genova dal 1989 al 2008, da anni dedica interesse e studi al tema della rappresentazione del cibo nell’arte. In questa veste ha collaborato con varie associazioni culturali, private e pubbliche, tra le quali l’Accademia Ligustica e Università popolare – Auser Liguria. È impegnata in progetti editoriali: per Sagep, ha curato l’itinerario turistico-culturale della guida La Liguria vista da Lei e ha collaborato alla rivista Blu Liguria.

Il prossimo appuntamento è per il 26 settembre alle 16.30 Il premio Acqui Ambiente ai Martedì Letterari, un incontro tra due realtà profondamente ancorate nel tessuto sociale da cui promananno ma al tempo stesso con una dimensione sovranazionale. Stefano Zecchi, Premio Acqui Ambiente 2017, presenta il libro: “Paradiso Occidente. La nostra decadenza e la seduzione della notte”(Mondadori ) Partecipano il prof. Carlo Sburlati, responsabile dei prestigiosi Premi e il prof. Aldo Mola.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.