Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Giraffa a rotelle di Imperia: “Abbo soddisfatto, noi delusi per l’indifferenza”

Dure accuse dei responsabili dell'associazione che si occupa dei diritti dei disabili

Imperia. “L’assessore Abbo esprime la sua soddisfazione per l’ ultimo tassello della profonda trasformazione di via Cascione (gli arredi interni del mercato coperto comunale che saranno finanziati con 144.742 euro). Noi della Giraffa a Rotelle invece siamo tutt’altro che soddisfatti per la totale indifferenza verso le persone diversamente abili , nella realizzazione di questa ” profonda trasformazione”. Una via diventata Ztl, con quasi ( dopo i recentissimi lavori di riqualifica ) la totalità dei negozi inaccessibili per il dislivello dalla strada e nessuna intenzione neanche dei commercianti di sopperire a questo con una pedana”. Lo spiegano in un post su Fb i responsabili dell’Associazione La Giraffa a Rotelle.

“Ora anche questa notizia, che definiremmo più come “uno schiaffo” a tutte quelle persone che da mesi aspettano la messa in funzione dell’ ascensore posto dentro il mercato coperto, un ascensore che permetterà di raggiungere il parcheggio senza difficoltà alle persone con problemi motori, ed i servizi igienici. Il mercato coperto di via Cascione ha avuto il permesso di aprire (4 mesi fa) senza che i servizi igienici fosse accessibile al pubblico. L’ unico servizio della via pedonalizzata che può essere usato da persone in sedia a rotelle è chiuso, chiuso nonostante ci siano normative a riguardo. A noi sembra tutt’altro che l’ ultimo tassello”, dicono dalla Giraffa a Rotelle.

“L’ amministrazione di Imperia continua a dividere i cittadini in 2 categorie, quelli di serie A e noi ” gli Invisibili”. Troviamo le parole dell’ Assessore Abbo inaccettabili, poiché nonostante i vari solleciti ( anche durante un Consiglio Comunale con una question time) niente é cambiato (risposta dell’assessore: non ci sono fondi). L’ ascensore ed il bagno pubblico sono una priorità, sia per il buon senso che per la legge, ben vengano gli arredi urbani all’ interno del mercato ma quando tutto sarà fatto come deve essere fatto”, concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.