Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, lezioni di cinema come lezioni di vita con Orlando Botti foto

Con il progetto "BiblioCiak" ha fatto scoprire a più di 500 alunni delle elementari le origini della "Storia del Cinema"

Imperia. Il cinema è la sua grande passione e non ne fa alcun mistero. Orlando Botti presidente dell’associazione “Apertamente Imperia”, ex segretario provinciale del SIUP, collabora con la rivista “Polizia e Democrazia”, ex scorta di Sandro Pertini, il presidente emerito della Repubblica Italiana, di cui potrebbe raccontare tanti simpatici aneddoti, è anche componente del direttivo del Cineforum di Imperia, ci spiega quali sono le attività culturali in programma, per questa stagione autunnale oramai alle porte, presentate dalle associazioni di cui fa parte. “Con Apertamente Imperia” dichiara Botti “stiamo organizzando una serie di incontri, quattro per la precisione, in collaborazione con il CESPIM, dedicate a varie tematiche molto attuali come l’emarginazione sociale, lo stalking, il cyber bullismo e la violenza che purtroppo molto spesso sfocia nel femminicidio. Il primo incontro è previsto per il 5 ottobre alle 17 e 30, con la scrittrice, saggista Graziella Priulla, presso la sala del Cremlino, in quanto la biblioteca Lagorio è ancora chiusa”.

Per quanto riguarda la prossima stagione del Cineforum, Orlando Botti anticipa “Come Cineforum resistiamo da 40 anni, una cosa non da poco con questa crisi e chiusura di teatri e piccoli cinema come avviene nelle altre città; mi preme sottolineare che la nostra associazione conta ben 840 soci, una delle più numerose d’Italia. La nostra stagione cinematografica” continua Botti “ha lo scopo principale di non far dimenticare il cinema nella sua vera essenza, perché bisognerebbe continuare ad andare a vedere i film al cinema, sul grande schermo“. Come ogni anno il Cineforum di Imperia propone una programmazione di film originali di qualità, firmati da importanti registi internazionali, che non avrebbero una naturale distribuzione nelle sale. Attesa anche quest’anno la serata evento con il maestro Luigi Giachino, che con le sue note, al pianoforte, accompagnerà le proiezione di un film muto, per ricordare gli albori della “Storia del Cinema”.

Questa passione e questa voglia di far conoscere la vera natura e l’importanza del cinema Orlando Botti la trasmette ogni anno a tanti piccoli allievi delle scuole elementari, medie e anche superiori, attraverso laboratori di cinema “Da alcuni anni mi sono inventato questo progetto culturale di volontariato e vado in giro nelle scuole, quest’anno sono ben 12, per narrare la storia del cinema dalle sue origini; partendo dai fratelli Lumier George Melies, Walt Disney, Charlie Chaplin, Buster Keaton e Stanlio e Onlio e tanti altri, ho la soddisfazione di vedere bambini e bambine in tenera età appassionarsi, applaudire queste storie, permettendogli di scoprire il passaggio dal bianco e nero al colore e dal muto al sonoro. Ogni anno” continua Orlando “premio i primi 3 classificati per il miglior disegno sul tema cinematografico, sui film che faccio vedere”. Con l’iniziativa “BiblioCiak” Botti ha portato, lo scorso anno, nella Biblioteca Civica Lagorio di Imperia più di 500 studenti delle elementari per avvicinare le nuove generazioni al sapere, nel luogo che per antonomasia è la culla della cultura, regno ricco di libri e film. “Mi piacerebbe riproporre questo progetto del cinema in biblioteca” afferma Orlando Botti “ma bisogna anche considerare che le associazioni culturali, che spesso vivono della propria disponibilità e della passione per il sapere, ogni volta devono sussistere solo sulle proprie forze,  invece dovrebbero essere aiutate almeno nel poter avere degli spazi dove poter fare cultura, soprattutto da chi si professa pronto a voler educare il cittadino”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.