Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grandinata del 24 luglio nell’Imperiese, l’assessore Mai chiede al Ministero il riconoscimento dei danni a viti e ulivi colpiti

I comuni interessati sono: Aurigo, Borgomaro, Cesio, Caravonica, Chiusanico, Lucinasco, Chiusavecchia, Prelà, Pieve di Teco e Pornassio

Imperia. Approvata oggi dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Agricoltura Stefano Mai, la proposta di riconoscimento del carattere di eccezionalità della grandinata che si è abbattuta, lo scorso 24 luglio, sulla provincia di Imperia, danneggiando, in particolare, le produzioni olivicole e vitivinicole di 10 Comuni: Aurigo, Borgomaro, Cesio, Caravonica, Chiusanico, Lucinasco, Chiusavecchia, Prelà, Pieve di Teco e Pornassio.

Il provvedimento – spiega l’assessore Mai – va incontro a una precisa istanza delle aziende agricole. Subito dopo l’evento calamitoso, attraverso gli ispettorati agrari regionali, abbiamo provveduto alla verifica dei danni che ammonta al 30% della produzione, una percentuale questa che ci consente di inoltrare richiesta danni al ministero delle Politiche agricole. Auspichiamo pertanto che il ministero riconosca lo stato di eccezionalità della grandinata in modo che le nostre imprese possano poi presentare domanda di risarcimento“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.