Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli atleti della Foce Samuele Martini e Matteo Oliveri volano con il salto con l’asta

Ottimi risultati per i due giovani nel corso dei campionati allievi e cadetti a Genova

Sanremo. Non accadeva da decenni, dai tempi di Amedeo Pizzamiglio, Marchetto e Marelli, fine anni ’60, che due atleti della Foce si imponessero nel salto con l’asta. E’ successo a Genova, nel corso dei campionati allievi e cadetti, i due eroi della giornata sono stati Samuele Martini, allievo, e Matteo Oliveri, cadetto.

Samuele ha vinto con la misura di 3 m e 50, Matteo invece con 3 m e 40, entrambi record personali. Nella complessa preparazione gli atleti sono seguiti con cura maniacale dal tecnico Mario Botto, da diversi anni impegnato a portare a Sanremo questa bellissima specialità atletica.

E poi c’è Marella Toblini, velocista, sempre della Foce come il padre Bruno, un’agonista che non manca mai negli appuntamenti che contano: seconda nei m. 80 (10″65 personale) e prima nei m. 300 (42″41, altro personale; non ha perso un allenamento, nemmeno nel caldo dell’estate e ora raccoglie i frutti di una costanza che premia sempre).

In campo femminile, da sottolineare le prove della cadetta Clara Degni seconda nel getto del peso e nel lancio del disco, sempre in campo a ritoccare la sua preparazione assieme al tecnico prof. Sarchi; e dell’allieva Elisa Sacco, seconda nel salto triplo col personale a m. 10,26.

In campo maschile successo dell’allievo focino Lorenzo Zanona nel salto in lungo (m.6,27) e primato personale nei m.100 (11″77); terzo posto per Mattia Cannizzo nei m. 400 ostacoli e, per la prima volta, il terzo posto di una staffetta 4×400 allievi con Cannizzo, Muratori-il ritrovato Lanteri e un grande Zanona.

Il mezzofondo, che è sempre stato un cavallo vincente della Foce, questa volta non ha brillato con Federica Marelli terza nei m.1000 e con Soummade Hamza sotto tono. Bene Marina Marchi terza nei m. 2000 e sui loro livelli i giovani velocisti Ebrille e Baia. Per la nostra provincia si sono messi in luce i ragazzi della società Planum di Paolo Smeraldo a S.Stefano, successo per la giavellottista Chiara Smeraldo ma soprattutto del corridore Nicolò Scarlino giunto primo nei m. 2000 cadetti. Un vero e proprio talento con un grande futuro davanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.