Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giornata dedicata all’ortoterapia a conclusione del progetto “Tutti giù per terra” all’ISAH di Imperia

Dalle 09.30 saranno allestiti i laboratori naturali delle Aziende presenti

Più informazioni su

Imperia. Si svolgerà Venerdì 29 settembre p.v. , all’interno dei locali e nel rinnovato giardino panoramico della sede storica dell’ ISAH, Centro di Riabilitazione di piazzetta G.B. De Negri  ad Imperia, la prima giornata dedicata all’Ortoterapia, giornata conclusiva del progetto “TUTTI GIU’ PER TERRA”

Il Centro I.S.A.H svolge, già da anni, interventi abilitativi e riabilitativi riguardanti la Terapia Orticolturale a favore di numerosi utenti. I risultati raggiunti  nel tempo hanno spinto gli educatori, supervisionati dall’equipe medico psicopedagogica, a realizzare un Progetto di struttura più amplio che coinvolgesse tutti i ragazzi ,ognuno con le sue caratteristiche  e le sue peculiarità.

Le motivazioni alla realizzazione di un percorso di ortoterapia sono fondamentalmente legate alla necessità di offrire alla persona diversamente abile occasioni di esperienze riabilitative motivanti all’interno delle quali apprendere, sperimentare, comprendere fenomeni, condividere attività, realizzare un prodotto, acquisire abilità specifiche.

L’ortoterapia  si utilizza  per determinate categorie di disabilita’ o di disagio psichico, fisico, sociale, per le quali la pratica del giardinaggio ha sortito effetti benefici, osservabili clinicamente e capaci di ridurre una forte situazione di difficoltà o di limitazione psico-fisica.

Prendersi cura di organismi viventi, da soli o in gruppo, stimola il senso di responsabilità e la socializzazione, combatte efficacemente il senso di isolamento e di inutilità, sollecità l’attività motoria, migliora il tono generale dell’umore e contribuisce ad attenuare stress e ansie.

La prospettiva riabilitativa è quella di utilizzare la strumentalità non solo e non tanto come semplice esercizio manuale, ma per permettere un percorso di crescita funzionale, psicologica e sociale.

L’idea portante di questo percorso è l’unione del mondo naturale con quello della riabilitazione: un vero e proprio Ecosistema educativo/riabilitativo dove la natura e lo spazio esterno offrono mille possibilità proprio perchè vanno vissuti, interiorizzati, toccati; il contatto con la natura, la manipolazione dei vari elementi e l’attività all’aria aperta stimolano in maniera propositiva ogni persona.

L’intero progetto ha struttura laboratoriale, basato sull’esperienza diretta; esso mira al benessere delle persone coinvolte dal punto di vista psicologico, relazionale, motorio-prassico, favorendo l’opportunità di consolidare i rapporti con l’ambiente esterno, con la comunità locale, il territorio, le risorse istituzionali dando come obiettivo cardine il miglioramento della qualità di vita, fulcro della Riabilitazione.

Grande spunto è stato dato dai contatti con la Scuola Agraria del Parco di Monza che tutt’ora compie studi, analisi e approfondimenti in merito all’effettiva valenza riabilitativa dell’Ortoterapia.

Dalle 09.30 saranno allestiti i laboratori naturali delle Aziende presenti ( Vivaio Montina, Frantoio ROY, Agriturismo Cà dei Conti)  della Scuola Agraria  Aicardi  Ruffini e  del Corpo dei Vigili del Fuoco di Imperia, che permetteranno ai ragazzi dell’ISAH,  alle scolaresche dell’Istituto comprensivo Novaro di Imperia  e di Villa Scarsella di Diano Marina una preziosa esperienza sensoriale, di apprendimento, di conoscenza e rispetto del mondo per realizzare un momento di perfetta integrazione.

Ogni gruppo del centro ISAH di Imperia, ISAH di Ventimiglia e Casa di Riposo San Giuseppe di Dolcedo presenterà il risultato del lavoro svolto in questi 2 anni di progetto, che oltre alle attività interne ha visto la partecipazione a visite sul territorio per le quali si devono i ringraziamenti alla Provincia di Imperia, al comune di Montegrosso Pian Latte, al Comune di Mendatica , all’Arma dei Carabinieri e ai Vigili del Fuoco.

Tutto ciò è stato possibile realizzarlo grazie ad un encomiabile dedizione e impegno da parte ragazzi del Centro sostenuto con professionalità, entusiasmo e passione dagli operatori dell’ISAH e della Cooperativa L’Agorà d’Italia che ancora una volta hanno dimostrato tutto il loro valore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.