Da risolvere

Discariche di rifiuti e non solo erbacce nei torrenti imperiesi, protestano gli abitanti

Un pessimo biglietto da visita per chi arriva con il treno, nella vicinissima nuova stazione

fiume

Imperia. I lavori di ripulitura e bonifica dei torrenti cittadini sono praticamente terminati ma le polemiche non si placano. Le ultime arrivano da abitanti e commercianti della zona alta degli argini onegliesi.

“La situazione attuale sotto l’Argine Destro è drammatica – dicono – oltre al fatto che l’alveo si è trasformato in discarica a cielo aperto, erbacce e vegetazione spontanea non sono state sradicate…”. Il problema, per chi vive nella zona, non è soltanto l’erba secca e le sterpaglie.

“Il problema grave è la discarica, specialmente quella sotto il marciapiede dell’Argine destro, dove tutti i giorni transitano centinaia di persone – lamentano – un pessimo biglietto da visita per chi arriva con il treno, nella vicinissima nuova stazione. Ci vorrebbe una bella ripulita e poi la messa in opera di una rete di recinzione alta almeno tre metri dalla stazione a via Trento”.

commenta