Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da tre anni la passione per la musica e una grande amicizia uniscono i Playrace: “Siamo diventati una famiglia” foto

La nota rock band locale si racconta a Riviera24.it

Vallecrosia. Pino, Manuela, Roberto, Federico, Gianfranco, Gianluca e Gianmaria esattamente il 10 settembre di tre anni fa hanno deciso di creare insieme una rock band. 

Dopo una precedente esperienza musicale negativa alcuni membri dell’attuale band decisero di formare un nuovo gruppo che rispecchiasse la loro sfrenata passione per la musica, soprattutto rock. Si misero alla ricerca degli altri membri e così nacquero i Playrace: Pino Jerace, vocalist; Manuela Barrese, vocalist; Roberto D’Amico, chitarra elettrica; Federico Rena, basso elettrico; Gianfranco De Marco, tastiera e chitarra acustica; Gianluca  Lorio detto “Ian”, batteria, e Gianmaria Moraglia, fotografo e p.r. “Il nome Playrace è nato da una mia idea – spiega Ian – E’ praticamente una mia creatura. Ho iniziato a sperimentare per cercare un nome che non fosse banale e pensando a qualcosa che avesse un significato, ho riflettuto su chi potesse essere considerato una figura paterna nel gruppo e giocando un po’ con il nome e il cognome è uscito “Playrace”. “Race” infatti deriva da una parte del cognome di Pino unito alla parola “Play” da “suonare”. L’ho spiegato e proposto al resto della band, è piaciuto e così è stato scelto”.

“Veniamo tutti da esperienze musicali diverse – racconta PinoIo e Roberto sono diciassette anni che suoniamo insieme, prima eravamo in una cover band sui Pink Floyd. Dopo un’esperienza negativa è nata l’idea di creare una band che facesse musica nuova basata sull’amicizia. Creare un gruppo di amici per stare bene insieme, divertirsi e fare musica che ci piacesse, siamo diventati una famiglia. Nel gruppo il rapporto umano viene sempre prima. Per esempio quando si fa un errore o non siamo d’accordo su qualche cosa all’interno del gruppo c’è sempre un grande rispetto. Ci si scusa, ci si aiuta e sostiene sempre. Siamo un bel gruppo e personalmente quello che provo quando suono con loro non l’ho mai provato con nessun altro. C’è tanta gioia nel fare musica insieme e mai cambierò questa realtà per magari sceglierne una più importante. E’ un’esperienza che mi ha segnato l’anima”. 

Federico è stato l’ultimo membro ad unirsi alla band: “Quando sono arrivato il gruppo era già formato ma non ho avuto difficoltà ad ambientarmi perché sono tutte persone molto alla mano. Venivo da esperienze diverse ma con loro mi sono adattato subito” – afferma. “L’importante per noi è l’amicizia – ribadisce GianfrancoPerché suonare si può sempre farlo ovunque ma quello che abbiamo costruito raramente si trova”. Il destino ha fatto sì che si incontrassero ma ora una grande amicizia li accomuna. Insieme provano, fanno musica di qualità, ridono, scherzano, escono insieme, ma soprattutto si divertono riuscendo a trasmettere la loro energia al pubblico, che ogni volta rimane contagiato dal loro entusiasmo e dalla loro passione.

“Il nostro progetto è di fare musica rock classica, quindi musica anni ’70-’80-’90, non brani di puro metal ma brani con rock più dolce. Ogni serata che facciamo viene vissuta come un momento di puro divertimento e ciò si riflette sulla gente. Grazie al rapporto vero che c’è dietro abbiamo creato un’esperienza musicale di qualità – spiega il vocalist Pino. “L’esibizione per noi è puro divertimento, è un momento di festa, la gente riesce a sentirlo e così ogni volta che ci ascolta sorride, si diverte e riceve armonia. E’ molto bello” – commenta Manuela.

In questi tre anni hanno messo in scena tantissimi spettacoli nella nostra provincia perfezionando ogni volta la loro esibizione e introducendo sempre nuovi brani alla loro scaletta per soddisfare le esigenze di tutti. La band percorre un lungo viaggio nella storia del rock dagli anni ’70 con Deep Purple, AC/DC, fino alla contemporanea Skunk Anansie passando attraverso i Pink Floyd, U2, Anouk, Billy Idol, Blondie, Doors, Beatles, Police e molto altro. “Abbiamo partecipato anche a varie esperienze di beneficenza e di teatro al Parco Hotel in collaborazione con l’Associazione Diabete Giovanile Ponente e infine abbiamo anche partecipato ad una raccolta fondi per la Croce Azzurra. Ogni brano che suoniamo viene cercato e scelto con cura” – dice Roberto.

L’amore per la musica, che ha caratterizzato la loro vita fin dall’adolescenza, ha unito e unisce i membri di questa band che ora riprenderà le prove settimanali per prepararsi al meglio per le future esibizioni. “Il nostro obiettivo per il futuro è di riuscire a rimanere sempre così portando avanti questo spirito. Per noi è una valvola di sfogo dallo stress del lavoro, è puro divertimento” – conclude la band.

Si può seguire la rock band sulla pagina Facebook di Playrace, sul loro sito, su You Tube, Instagram e Twitter.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.