Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Costarainera, recuperati 5500 mq del Parco Novaro grazie al progetto europeo Jardival

L'inaugurazione sarà sabato 16 settembre dalle 15:30 alle 18:30

Più informazioni su

Costarainera. Il progetto europeo Jardival, finanziato con fondi FESR all’interno del Programma Interreg V-A Francia Italia ALCOTRA 2014-2020, ha permesso il recupero di 5500 mq del Parco G. F. Novaro e la sua trasformazione in un Parco del Benessere.

Il progetto di riqualificazione è stato ideato e curato dall’Università degli Studi di Genova – Dipartimento di Architettura e Design che sotto la direzione scientifica della Prof.ssa Adriana Ghersi e – grazie alla professionalità di tecnici, esperti paesaggisti e naturopati – ha visto la creazione all’interno del parco di suggestive “stanze per le naturoterapie” che ospitano specie di piante che favoriscono il benessere psicofisico della persona e che vengono utilizzate come terapie naturali (specie medicinali, Fiori di Bach, piante per cromoterapia e aromaterapia, giardino del respiro, …).

Le stanze presenti all’interno del giardino sono:
1 – La Dieta dei cinque colori
2 – Il Giardino della Cromoterapia
3 – Il Giardino dei Fiori da Gustare
4 – Il Giardino da Annusare
5 – Il Giardino dei Fiori di Bach
6 – Il Giardino dell’Aromaterapia
7 – Il Giardino del Buon Respiro
8 – Il Sentiero delle Piante Medicinali
9 – Il Frutteto Didattico e l’area per ortoterapia e arteterapia

Inoltre, sono stati realizzati spazi per laboratori didattici di ortoterapia e di arteterapia, in collaborazione con
le due artiste Judith Török e Carin Grudda, già famose per i due musei a cielo aperto “Villa Biener” e il parco
“Tra i Mondi” presenti a Cipressa e Lingueglietta, nel cuore della Valle del San Lorenzo.

In questo contesto, sono anche presenti aree da utilizzare per la pratica di discipline di meditazione (yoga, Tai
Chi Chuan) e di ginnastica dolce, oltre che per attività all’aria aperta. Per i più piccoli, sono presenti percorsi
sensoriali e aree giochi che favoriscono l’immaginazione, il movimento e la coordinazione, mentre i grandi
possono tenersi in forma percorrendo il “sentiero del benessere” allestito come una palestra a cielo aperto. Il parco è dotato di 12 pannelli informativi dai quali è scaricabile, grazie ai QR-code presenti, una vera e propria audioguida che racconta la storia del Parco del Novaro e le caratteristiche delle “stanze per le naturoterapie”.

Infine, per garantire a tutti la fruibilità del giardino, i pannelli presentano scritte in braille e la piantina è stata realizzata in formato tattile/rilievo, mentre la zona delle stanze per le naturoterapie è accessibile anche da
persone con difficoltà motorie. Per una fruizione completa dell’intera struttura, è però fortemente consigliato il supporto di un accompagnatore che – potendo garantire la necessaria sicurezza e quindi la reale efficacia degli accorgimenti assunti in fase di progettazione – può consentire di godere in pieno di questa esperienza. Infatti, nonostante gli innumerevoli sforzi per garantire la fruibilità dell’area, la morfologia del parco e i vincoli che lo tutelano, non hanno permesso di abbattere completamente le barriere architettoniche presenti.

Verrà inaugurato sabato 16 settembre dalle 15:30 alle 18:30. Per informazioni scrivere a: manager@turismovallesanlorenzo.com. Altre info sul Parco G. F. Novaro e sulla Valle del San Lorenzo su www.turismovallesanlorenzo.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.