Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Controllo del vicinato e sicurezza, ora gli abitanti di Caramagna si mobilitano foto

Prossimo passo incontrare il sindaco e la giunta e formulare proposte e soluzioni

Imperia. Sicurezza, ma anche parcheggi, viabilità e condotte della fognatura da sistemare. Argomenti che scottano che sono stati dibattuti ieri sera, nel corso di un’assemblea pubblica, organizzata dal comitato cittadino “Valli di Caramagna” e dal gruppo di Whatsapp «Caramagna urgente».

“La sicurezza di questa frazione è prioritaria – spiega Vittorio Chisci, uno degli abitanti di Caramagna – Ci sono stati furti compiuti e altri falliti. La gente da queste parti non è più tranquilla. Ed ecco allora che abbiamo allestito una rete utilizzando  Whatsapp che serve per segnalare persone sospette nella frazione. Non ci vogliamo sostituire alle forze dell’ordine, ma semmai fungere da supporto. Non abbiamo istituito le ronde, teniamo gli occhi aperti ed eventualmente segnaliamo situazioni anomale. L’idea è quella di avviare il controllo di vicinato per prevenire furti e altri episodi legati alla microcriminalità. Grande la partecipazione da parte di tutti, positiva e ordinata”.

Caramagna Soprana e Caramagnetta soffrono poi della carenza di parcheggi. “Il Comune – spiegano – in qualche modo deve sopperire a questa mancanza”. Altro tema è la prosecuzione della bretella di via Nino Siccardi che dovrebbe collegarsi alla rotonda del Burger King-Conad. “Ultimarla – è stato detto – servirebbe a sveltire e razionalizzare il traffico sgravando via Airenti”.

Altra problematica sottolineata è la rete fognaria nei pressi del rio Vasia, obsoleta e inadeguata. Dai residenti viene sollecitato un intervento radicale, di ampia portata che preveda la tubazione da sostituire e ammodernare. Da risolvere anche casi di muri pericolanti e tubi rotti in strada Ciosa e in altre strade dove è cresciuta la popolazione residente. In via Caramagna da sistemare la tombinatura che può creare pericoli per gli automobilisti.

Il passo successivo dopo l’assemblea di ieri sera è quello di incontrare il sindaco di Imperia Carlo Capacci e la sua giunta. “Se poi si riuscirà a convocare un’assemblea con l’amministrazione comunale – concludono gli abitanti – sarà una buona occasione per confrontarci e condividere insieme soluzioni e proposte”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.