Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Assolto il giornalista querelato da Alice Salvatore per aver accostato esponenti del M5S alla ‘ndrangheta di Taggia

"Il Tribunale ritiene che nella fattispecie siano stati rispettati i limiti della verità, della pertinenza e della continenza”

Genova. E’ stato assolto in primo grado dal reato di diffamazione perché il fatto non sussiste il giornalista e scrittore Antonio Amorosi, che nell’ambito delle elezioni regionali del 2015 aveva accostato il M5S, ed in particolare il candidato Daniele Comandini, alla criminalità di stampo ‘ndranghetista di Taggia e per questo motivo era stato denunciato da Alice Salvatore, all’epoca dei fatti candidata governatrice della Regione Liguria per il M5S.

Ad assolvere l’imputato è stato il giudice del tribunale di Genova, dottoressa Clara Guerello, come si legge nella sentenza pubblicata da Christian Abbondanza, responsabile della “casa della legalità”, sulla propria pagina Facebook.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.