Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Imperia una riunione sul contrasto all’abusivismo commerciale a Ventimiglia

Sono state rimodulate e diversificate le strategie di intervento al fine di programmare interventi più efficaci in alcuni ambiti specifici

Imperia. Nella mattinata del 28 settembre 2017, presso il Palazzo del Governo, si è tenuta una riunione, presieduta dal prefetto di Imperia Tizzano, con la partecipazione del questore Capocasa, del comandante provinciale dei carabinieri col. Ventriglia, del comandante provinciale della guardia di finanza col. Ghiraldini, del vice sindaco di Ventimiglia Sciandra accompagnato dal comandante della polizia locale Marenco, in merito al contrasto all’abusivismo commerciale nella città intemelia.

In particolare, l’amministrazione locale di Ventimiglia ha chiesto di approfondire, al fine di individuare iniziative di deterrenza, la situazione dell’abusivismo commerciale – causa di grave danno per l’economia legale, soprattutto in un contesto di contrazione dei consumi- con particolare riferimento all’entità del fenomeno che sembra riscontrarsi in occasione del mercato settimanale, che si tiene ogni venerdì nella città di confine, e che richiama, oltre ai possibili acquirenti locali, significativi flussi di persone dalla vicina Francia.

Nel corso dell’incontro, dopo aver esaminato i soddisfacenti esiti del recente, capillare servizio di prevenzione e di contrasto, coordinato dal questore con la partecipazione di operatori della polizia di Stato, dei carabinieri e della polizia locale, sono state rimodulate e diversificate le strategie di intervento, rispetto a quelle già in atto da tempo, al fine di programmare interventi, anche periodici, più efficaci in alcuni ambiti specifici.

Tali servizi, in applicazione del principio della sicurezza integrata ed alla luce delle recenti disposizioni in materia di controllo dei luoghi interessati da grande afflusso di pubblico, saranno, come di consueto, coordinati dal questore e verranno attuati dalla polizia di Stato e dall’Arma con il concorso – in circostanze concordate – della guardia di finanza in ragione delle sue peculiarità, accanto agli operatori della polizia locale – cui compete, istituzionalmente, la vigilanza sulle aree mercatali.

Il dispositivo prospettato è stato condiviso dai rappresentanti dell’amministrazione intemelia e la strategia che lo sottende sarà partecipata, in un prossimo incontro, ai rappresentanti della categoria degli ambulanti della FIVA, che, pure, hanno chiesto apposito confronto anche con riferimento agli altri mercati della provincia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.