Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, tragedia in mare: uomo perde la vita dopo una caduta da acqua-scooter fotogallery

Il dramma si è consumato sotto gli occhi dei figli della vittima

Ventimiglia. Un uomo di circa 55 anni, residente a San Biagio della Cima, ha perso la vita stamane in un tragico incidente accaduto sotto gli occhi dei suoi due figli.
Stando a quanto ricostruito fino ad ora, l’uomo stava guidando l’acqua-scooter sulla scia di un motoscafo condotto dal figlio maggiore, di circa 20 anni. A bordo dell’imbarcazione viaggiava anche il figlio più piccolo, ancora minorenne.
Ad un certo punto, pare dopo un sorpasso, il 55enne ha perso il controllo della moto d’acqua ed è finito in mare.
Non è ancora chiaro se sia stato travolto dallo stesso acqua-scooter o dal motoscafo sul quale si trovavano i figli, che si sarebbero avvicinati al genitore nel tentativo di issarlo a bordo.

La tragedia si è consumata a circa 500 metri dalla spiaggia antistante l’ex calzaturificio di corso Cavallotti, affollata di bagnanti.
A prestare i primi soccorsi all’uomo, oltre ai figli, ora sotto choc, sono state due persone che si trovavano a bordo di una barca a vela, poco lontani dallo specchio acqueo dove è avvenuto l’incidente mortale. Nello stesso frangente, da riva, è partito anche un bagnante a bordo del suo tender: ha raggiunto il ferito, lo ha soccorso e una volta raggiunto il litorale è stato anch’egli colto da malore.

Sul posto sono accorsi anche un’ambulanza della Croce Rossa Italiana e l’automedica del 118. In un primo momento era stato allertato anche l’elisoccorso “Drago” dei vigili del fuoco, il cui volo è stato annullato al momento del decesso del 55enne.

A ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto saranno i militari della capitaneria di porto, al comando del tenente di vascello Vincenzo Fronte. Presenti sul posto anche una pattuglia della polizia di stato e una dei carabinieri, a cui è spettato il delicato compito di informare i due figli della morte del padre.

La salma del 55enne è a disposizione della magistratura, mentre i due mezzi coinvolti nell’incidente sono stati posti sotto sequestro per consentire il prosieguo delle indagini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.