Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, sit-in del Movimento Cittadino “Adesso Basta” per richiedere la restituzione della città foto

"Il flusso migratorio, la mancanza di sicurezza e di igiene nella città dopo oltre tre anni è arrivata al limite"

Ventimiglia. “Ventimiglia ha deciso che i tempi ormai sono maturi. Dopo 3 anni di un flusso migratorio che ormai è senza controllo, che da parte delle istituzioni ai cittadini vengono fatte promesse mai mantenute anzi oseremmo dire presi in giro dalle fandonie che ci sono state sempre raccontate. Dopo 3 anni che tra alti e bassi la comunità ha sopportato questa variazione obbligatoria di convivenza, dopo 3 anni che in tanti si sono anche spesi per far sì che i profughi avessero ciò di cui avevano bisogno dopo un viaggio della fortuna…. La città dice: ” Adesso Basta” e dopo la catena umana davanti al commissariato di sabato scorso in solidarietà alle forze dell’ordine, dopo la manifestazione di ieri, ha deciso che non ci sono quartieri, non ci sono frazioni ma cittadini, tutti in piazza a testimoniare il proprio disappunto ad un accoglienza che non c’è, ad una sicurezza in città che non c’è, a l’igiene che in città non c’è.

La città è ormai allo spasimo, è esasperata e quindi ha deciso di “dire basta” e non esclude che questo sia il sit-in di una lunga serie e tutti sanno benissimo che il ventimigliese è un popolo testardo, basta vedere il presidio PalaRoja.
Vi aspettiamo tutti: donne, uomini, bambini, ragazzi, e soprattutto in Segnor che hanno molto da insegnare ai più giovani, sarà una manifestazione pacifica che dimostrerà la nostra stanchezza: “Smettete di offendere la nostra intelligenza”. Il popolo italiano chiude 1 occhio, a volte 2, un orecchio e pure l’altro, ma state tirando la corda da troppo tempo” – afferma il Movimento Cittadino “Adesso Basta”. Per questi motivi il movimento organizzerà sabato 12 agosto, alle ore 13, un sit-in in piazza del Comune di Ventimiglia per urlare: “Basta” e richiedere la restituzione della propria città.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.