Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, Scullino “Il consiglio comunale del 2012 non poteva essere sciolto”

"A questa amministrazione va l'onere di richiedere, agli organi competenti, il riconoscimento del danno economico e di immagine cagionato"

Più informazioni su

Ventimiglia. “Il Consiglio di Stato a Roma (Corte del supremo organo amministrativo dello Stato), ha definitivamente e chiaramente sentenziato che il 26.2. 2012 il Consiglio comunale di Ventimiglia non doveva e non poteva essere sciolto in quanto: non solo non vi erano le prove delle ipotetiche infiltrazioni o condizionamenti da parte della malavita, ma non esistevano neanche dei minimi indizi.

Anzi, la Corte ha chiaramente rilevato che la nostra amministrazione aveva lavorato bene, con correttezza, e solamente alla ricerca dell’interesse pubblico. Allora il Ministro Cancellieri su richiesta/segnalazione dell’allora prefetto Spena decretò lo scioglimento, nonostante mancassero solo due mesi alle nuove elezioni. Quella decisione per noi surreale e inaccettabile causò a tutti noi un profondo sconforto oltre alla perdita della credibilità politica/amministrativa, e alla città di Ventimiglia un danno di immagine grandissimo e gravissimo.

Oggi dopo cinque anni ci è stato resa definitivamente giustizia e la nostra comunità, a mio parere, merita un risarcimento importante per il danno subito. Quindi a questa amministrazione va l’onere di richiedere, agli organi competenti, il riconoscimento del danno economico e di immagine cagionato e la definitiva presa di coscienza che alcuni uomini dello Stato hanno provocato un’enorme e grave ingiustizia a noi tutti” – afferma l’ex sindaco d Ventimiglia Gaetano Scullino.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.