Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, Fratelli d’Italia – An esprime solidarietà agli agenti aggrediti dai migranti

L'episodio ieri nella città di confine

Ventimiglia. Il direttivo di Fratelli d’Italia – An della città di confine esprime massima solidarietà e sostegno ai rappresentanti delle forze dell’ordine in servizio presso il commissariato di Ventimiglia che ieri sono stati aggrediti ed insultati da un gruppo di migranti che, viste le precarie condizioni del luogo in cui risiedevano ospiti della struttura stessa, ha subito anche alcuni danni.

«E’ l’ennesima prova del fallimento della politica migratoria, denuncia il presidente Galluccio Francesco, di un governo che non tutela né il cittadino e tantomeno chi dovrebbe proteggerlo. I sempre più frequenti episodi negativi che sono costretti a vivere ogni giorno le nostre forze dell’ordine creano un malessere generale e provocano rabbia e delusioni sempre più forti.
Le continue aggressioni ancora una volta ci fanno riflettere sulle carenze di un sistema di sicurezza pubblica mal gestito e del tutto inadeguato e le parole a volte non bastano per descrivere la priorità assoluta di questo problema.

L’immensa macchina umanitaria si sta inceppando, provocando intolleranze e violenze sempre più frequenti. Chiedo al prefetto (e non solo della nostra provincia) un maggiore impegno per cercare di arginare questa situazione ormai fuori controllo, aumentando le forze dell’ordine ed intensificando quei controlli sul territorio necessari a garantire sicurezza al cittadino e protezione alle nostre città che, anche per una politica a volte troppo indifferente al problema, diventano sempre più pericolose e degradate: e un esempio limite è la città di Ventimiglia dove si registrano sempre più spesso sgradevoli episodi di violenza e criminalità.

E’ ben visibile la rabbia, il senso di malessere e di impotenza che da un po’ di tempo a questa parte aleggia tra gli abitanti di Ventimiglia, una città sempre più sporca, degradata e che, purtroppo, non è più in grado di gestire i continui arrivi di migranti che abbandonati a se stessi si accampano e bivaccano ovunque,anche nella stazione ferroviaria che orami è diventata un dormitorio a cielo aperto.

Non può essere una scelta vivere dignitosamente, ma deve essere una priorità e se le grida e le manifestazioni non servono a niente… spero prevalga almeno il buon senso di chi ci dovrebbe gestire al meglio, impegnandosi e capire umanamente di più anche i nostri concittadini»

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.