Quantcast

Tanti amici per l’addio a Giulia, la ragazza morta domenica a Ventimiglia

La ragazza che avrebbe compiuto 24 anni a ottobre era figlia di un ingegnere e di un medico

Ventimiglia. Dolore e lacrime, commozione e tanta incredulità. Nella chiesa di San Filippo a Biella è stato celebrato nel pomeriggio il funerale di Giulia Gastaldi, la ventitreenne morta annegata mentre faceva il bagno nella zona del Biscione a Ventimiglia, all’altezza di via Lamboglia.

La giovane era stata colta da un malore improvviso e non più riuscita a restare a galla. Gli amici e il fidanzato, che erano con lei, l’hanno immediatamente portata a riva tentando di rianimarla.

La macchina dei soccorsi da parte degli uomini della Guardia costiera, della bagnina e del personale dell’automedica del 118 era scatta immediatamente. La ragazza era stata quindi trasportata all’ospedale Saint Charles di Bordighera, dove è morta alle 18, un’ora e mezzo dopo il malore. La causa della morte appare chiara, tanto che non è stato necessario eseguire l’autopsia. Tra la disperazione dei familiari i tanti amici di Giulia, oggi, hanno voluto salutarla per l’ultima volta. Giulia avrebbe compiuto 24 anni il prossimo 3 ottobre. La ragazza, già studentessa del Liceo Scientifico e laureata recentemente al Politecnico di Torino, era figlia di Andrea Gastaldi, ingegnere e appassionato velista, e del medico Anna Perona, primario facente funzione del reparto di pediatria all’ospedale Degli Infermi.