Taggia, i vigili urbani non guardano in faccia nessuno: multato il sindaco Conio foto

La sanzione è di 41 euro per un divieto di sosta

Taggia. Gli agenti della polizia municipale non guardano in faccia nessuno e fanno il proprio dovere: fanno rispettare il regolamento e soprattutto il codice della strada, anche al sindaco che chiede rigore e vigilanza attenta nel proprio paese. E a farne le spese è stato il primo cittadino di Taggia Mario Conio multato per un divieto di sosta.

Quella che normalmente forse non dovrebbe essere una notizia lo è però in questa Italia che, nonostante cambi di Governo, maggioranze e Repubbliche continua ad essere il regno dei favoritismi e dei furbetti di ogni sorta.

Così sembrerebbe non essere in terra tabiese dove, per un divieto di sosta con la sua motocicletta, il sindaco dovrà pagare 41 euro di sanzione. Mario Conio ha già fatto mea culpa: “Polizia locale davvero solerte, avanti così”, si è complimentato il sindaco che ora dovrà mettere mano al portafogli e pagare la multa con la promessa che la prossima volta starà più attento a dove parcheggiare la moto.