Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Strigora 2017″, una “domenica stregata” a Triora

La manifestazione rivaluta e smitizza la figura delle povere streghe, ingiustamente condannate

Più informazioni su

Triora. Triora da quasi trent’anni è assurta a notorietà nazionale quale “paese delle streghe”, in virtù del processo ad alcune donne negli anni 1587-1589, ampiamente documentato. Per celebrare il quarto centenario di questo tragico avvenimento furono organizzati convegni e mostre con la presenza di qualificati studiosi.

Tali appuntamenti furono riproposti molte volte; il fenomeno della stregoneria e della magia è stato praticamente sviscerato ed analizzato sotto ogni aspetto. Mancava solamente una rappresentazione, seppur simbolica, della vicenda. Nell’anno 2001 è nata così, quasi per caso, Strigòra, parola composta da “streghe” e da “Triora”, che può anche magicamente significare “bocche delle streghe”. La manifestazione, dalla prima mitica edizione, è stata ripetuta ogni anno, sempre rinnovata e diversa, ma con un unico scopo: rivalutare e smitizzare la figura delle povere streghe, ingiustamente condannate. Anche quest’anno tale appuntamento verrà riproposto, grazie all’impegno ed alla collaborazione fra il Comune e l’Associazione Turistica Pro Triora.

Già dalle prime ore del mattino alcune decine di espositori allestiranno sulle Spianate e fino alle immediate vicinanze dell’antico borgo medievale le proprie bancarelle per un mercatino di stampo medievale, che avrà ufficialmente inizio alle ore 10.

Si potrà anche visitare lo storico museo etnografico e della stregoneria, dove – tra oggetti un tempo usati quotidianamente e reperti d’ogni genere – sono visibili gli atti del processo del 1587-89, oltre oggetti magici, testimonianze sulle antiche consuetudini e finanche racconti dal sapore magico tramandati nel tempo. Si potranno osservare moltissimi libri e riviste stregonesche e sarà anche possibile acquistare qualche buon volume sulle tradizioni e le usanze locali, comprese quelle relative alla medicina popolare.

Imperdibile, per chi voglia approfondire i fatti accaduti in quei tragici anni 1587-1589 (ed oltre), il nuovissimo libro La causa delle streghe di Triora, scritto da ben quattro illustri studiosi (Assini, Fontana, Panizza e Portone), che svela la sorte delle donne (e dell’uomo) trioresi. Per chi voglia apprendere, oltre la storica vicenda, tradizioni, leggende e curiosità in qualche modo legate alla stregoneria ed alla magia può essere utile scorrere le pagine del libro, edito dalla Pro Triora, Bàgiue. Le streghe di Triora: fantasia e realtà, ormai giunto alla sesta edizione, ampiamente riveduta e aggiornata. Recentissimo è il primo volume sulla storia di Triora, La grande podesteria. Storia civile e religiosa di un antico borgo (dagli inizi al secolo XVI), che dedica ampio spazio anche alla triste vicenda delle streghe trioresi.

Quest’anno sarà possibile ammirare talismani ed oggetti magici, piante medicinali, aspirandone anche i profumi, assistere a filmati stregoneschi, osservare preziosi disegni, rendersi conto dal vivo della drammaticità del processo triorese dell’anno 1587-1589. Tutto questo visitando le prime quattro sale del M.E.S. ovvero del Museo Etnostorico della Stregoneria, allestito nell’ex palazzo Stella, autentico centro vitale del borgo.

Alle ore 14,30 inizierà la festa vera e propria, un appuntamento pensato per tutta la famiglia, sia per i grandi che per i piccoli. Il paese si trasformerà magicamente; tra vicoli, stradine e piazzette si incontreranno strani personaggi che incanteranno gli ospiti con musiche e spettacoli. Quando le tenebre avranno oscurato il sole di Triora, la giornata si concluderà con uno spettacolo teatrale itinerante ideato per essere goduto da un pubblico di tutte le età.

Programma

Dalle ore 10: Mercatino medievale
Alcune decine di espositori dislocati sulle Spianate, e fino alle immediate vicinanze del borgo antico, daranno la possibilità di acquistare, oltre a prodotti tipici, oggetti artigianali, opere artistiche, libri, streghe, streghine e streghette di ogni genere.

Alle ore 11, alle ore 15 ed alle ore 17,15: visita guidata gratuita
Incontro con la strega, oops…con la guida e passeggiata alla scoperta della storia e degli scorci più suggestivi di Triora. Si percorreranno i carugi, la suggestiva via Camurata, soffermandosi al punto panoramico di San Dalmazzo, al famigerato quartiere della Cabotina ed alle rovine del castello. Saranno queste le tappe più importanti di un percorso a ritroso nel tempo alla riscoperta della Storia di Triora e delle storie di uomini e di donne le cui vicende ancora riecheggiano sull’acciottolato dei carugi. (gradita riservazione 3386913335)

A partire dalle ore 14,30
La Baz Animation presenta la prima gara canora nella magica Triora.
Sul palco allestito in piazza Reggio avrà inizio X FACTRIOR, divertentissima parodia del famoso spettacolo televisivo, dove stravaganti cantanti si sfideranno in un’accesissima gara di Karaoke. Il tutto condotto dalla splendida Teodora, la strega di Triora, con la partecipazione straordinaria del professor Wonder Baz, direttamente dal Ludolab, il laboratorio della scienza del gioco e del divertimento.

Ospiti speciali, spettacoli di magia, equilibrismo, balli di gruppo, cabaret ed un esilarante mangiafuoco arricchiranno lo spettacolo che si concluderà alle ore 17,30 con la proclamazione del primo campione di X FACTRIOR.
Per partecipare gratuitamente alla gara canora contattaci sulla pagina Facebook “ X FACTRIOR “ o al numero di telefono 333 8770204.

Dalle ore 15,30
Nella piazzetta del mercato: esibizione del Trio dei Brűti e Boi, con un programma di canzoni dialettali riarrangiati per l’occasione.

Alle ore 17,30
In piazza Reggio: I segreti del bosco, spettacolo di teatro per ragazzi a cura della compagnia teatrale I Cattivi di Cuore

Dalle ore 21,15
con partenza dal Museo Etnografico e della Stregoneria verrà proposto il seguente teatrale, a cura del Teatro del Banchero. Inizio spettacolo: ore 21,30.

“Il vero volto delle streghe”.
Siamo alla fine del 1500. Quattro inquisitori vengono chiamati dal podestà di Triora per valutare strani accadimenti che stanno avvenendo in paese. In particolare la popolazione è devastata dalle carestie e la colpa viene addossata ad alcuni gruppi di donne, che si ritiene siano divenute serve del demonio. Il pubblico è chiamato a seguire gli inquisitori in questo oscuro viaggio, a scoprire dove si nasconda il male e a decretare un verdetto finale di innocenza o colpevolezza per le streghe, o presunte tali, che si conosceranno nel cammino. Lo spettacolo alterna momenti intensi e spettacolari con grande ironia a momenti di totale divertimento. Ciò per permettere ad ogni fascia di pubblico, giovane ed adulta, di divertirsi, scoprire il paese ed aprire uno spiraglio sulla storia dei processi di stregoneria. Si tratta di uno spettacolo itinerante con partenza unica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.