Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sospensione pena per responsabili di violenze a forze dell’ordine, Piana “Attenzione a legittimare comportamenti illeciti”

"Perché poi si rischia che si sentano sempre protetti e si ripetano gli episodi di violenza come quello accaduto l'altra notte al Commissariato di Ventimiglia"

Ventimiglia. “Perché ora i buonisti non pubblicano anche il video o la notizia degli appartenenti alle Forze dell’Ordine aggrediti e feriti dai migranti?

Attenzione a continuare a legittimare tutti i comportamenti illeciti commessi dai richiedenti asilo o dai clandestini. Perché poi si rischia che loro si sentano sempre protetti e si ripetano gli episodi di violenza come quello accaduto l’altra notte al Commissariato di Ventimiglia, dove due agenti e due carabinieri sono stati aggrediti e feriti da sette migranti, in prevalenza sudanesi, che avevano appena sfasciato la sede della polizia. Non è la prima volta che succede. Infatti, già nel febbraio scorso sei nordafricani avevano devastato il posto di Polizia della Città di confine”.

Lo ha dichiarato oggi il capogruppo regionale della Lega Nord Liguria, Alessandro Piana, ricordando che ieri i responsabili delle violenze sono stati condannati dal Tribunale di Imperia, ma hanno ottenuto la sospensione della pena e sono stati trasferiti in un CIE “per l’espulsione e, speriamo, immediato rimpatrio al loro Paese”.

“I migranti – ha aggiunto Piana – ormai vagono quasi tutti per strada con lo smartphone in mano e sono ben informati. Pertanto, pubblicare su Internet un video contro un poliziotto che in realtà fa rispettare le regole nell’interesse dei cittadini e della Legge, come quello girato la scorsa settimana dai sostenitori di un’associazione pro migranti alla stazione ferroviaria di Ventimiglia, appare non solo vergognoso e fuorviante, ma anche pericoloso per la comunità ligure vittima da troppo tempo del caos dovuto all’incapacità dimostrata dal Governo.

C’è quindi da chiedersi non solo per quanto altro tempo dovremo subire l’inettitudine del Pd e dei suoi alleati, ma anche per quale motivo lo Stato non intervenga per colpire quelle associazioni coinvolte nel business immigrati che, anche con una strategia di disinformazione, di fatto alimentano il caos a Ventimiglia. Forse a loro non piace l’ordine, ma il disordine”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.