Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, “Zazzarazzaz” festeggia 20 anni con un omaggio a Joe Sentieri

L'edizione 2017 del Festival della Canzone jazzata si svolgerà dal 6 all'8 agosto a Pian di Nave

Sanremo. A dieci anni dalla scomparsa, l’edizione 2017 di “Zazzarazazz” (dal 6 all’8 agosto a Pian di Nave) omaggia il “cantante del saltino”, il precursore della scuola cantautorale genovese, l’immenso Joe Sentieri.

L’artista, tra i pochi capaci di spaziare dal repertorio dei grandi chansonniers francesi ai classici americani di Sinatra e Nat King Cole, senza dimenticare le canzoni di taglio intimistico e poetico, sarà celebrato dal Festival della canzone jazzata più longevo in italiana che quest’anno festeggia 20 anni. Nato il 1° agosto 1997 in un gremita piazza San Siro dove si alternarono artisti del calibro di Sergio Caputo, Giorgio Conte, Stefano Belluzzi e Gianni Coscia, la rassegna, ideata e diretta da Freddy Colt, è dedicata allo “Swing italiano”, ossia a quel genere di confine tra canzone e jazz che dagli anni ’30 ad oggi costituisce l’alternativa stilistica al genere melodico-sentimentale o alla musica “di consumo”.

“Zazzarazzaz è una manifestaziine importante, il prodotto swing del nostro calendario degli eventi estivi – dice Daniela Cassini, assessore alla Cultura, turismo e manifestazioni del Comune di Sanremo -. Si tratta di una rassegna storica che abbiamo confermato come tutti gli altri anni. Ha un programma nutrito e notevoli presenze. Per il secondo anno consecutivo la rassegna si terrà a Pian di Nave con uno spostamento quindi dalla location storica allestita in piazza San Siro”.

“Abbiamo voluto festeggiare il ventennale di Zazzarazzaz con un programma speciale  seppur la rassegna quest’anno non coincida con una 20esima edizione ma una 18esima – spiega il direttore artistico Freddy Colt -. La manifestazione è dedicata a Joe Sentieri in quanto non solo cade nell’anniversario dei dieci anni dalla sua scomparsa, ma anche perché è un artista fortemente legato a Sanremo dal punto di vista musicale e partecipò anche a un’edizione storica della rassegna. Ci sembrava giusto celebrarlo”.

In bilico tra swing, pop e primo rock’n’roll degli anni ’60, le tre serate dell’edizione XVIII di “Zazzarazzaz” conterranno ciascuna omaggi a Sentieri, grazie all’interpretazione dei diversi artisti, noti ed emergenti, che interverranno. Il programma di quest’anno, in occasione del ventennale, sarà meno incentrato sul repertorio italiano e si aprirà invece a quello internazionale con canzoni francesi, classici americani e ispano-americani, sonorità tzigane e manouche. Prevista anche una quarta serata tutta dedicata al “cineforum” della Federazione operaia, dove il critico cinematografico e collega Andrea Di Blasio commenterà alcune sequenze del film “Urlatori alla sbarra” con Mina, Celentano, Sentieri, Chet Baker e Umberto Bindi.

Ma quali saranno gli artisti che si succederanno sul palco allestito a Pian di Nave? Ecco il programma:

Domenica 6 agosto, ricordando Joe si esibiranno nella prima serata il suo vecchio amico-rivale Tony Dallara, autentico “Principe degli urlatori”, il quale riproporrà i suoi successi degli anni Sessanta, ricreando le atmosfere estive della Dolce Vita sulle note di “Come Prima”, “Romantica” e altri brani con i quali contendeva il podio a Joe Sentieri nelle principali gare canore nazionali. Nella prima parte della serata altri due ospiti rivisiteranno liberamente il repertorio di Sentieri: il cantautore genovese Franco Boggero con il pianoforte di Marco Spiccio, e il cantautore sanremese Amedeo Grisi insieme al Swing Kids Combo composto da giovani jazzisti del Ponente.

Lunedi 7 agosto la seconda serata della rassegna sarà dedicata invece ai “Nuovi Swingers”: prima il duo Deb & Rose: nel loro “Dialoghi sonori” queste due donne tanto autoironiche quanto piene di talento giocano con voce, strumenti a corde e schiocchi di dita. E passare dagli scintillanti night di Detroit alle bettole vista mare di qualche città europea piene di marinai & riposo, è un attimo. A seguire si esibiranno i The Fled, quintetto sanremese di eclectic fusion, che proporrà un repertorio in parte francese, ispirato ai grandi “chansonniers’, in parte italiano con successi d’epoca completamente rivisitati secondo la propria cifra.

Martedì 8 agosto si torna a sonorità mitteleuropee e tradizionali con Roberto Durkovic e i Fantasisti del Metrò: tra questo artista lombardo (però nato a Praga) prosegue da 12 anni il matrimonio artistico con un gruppo di musicisti tzigani, incontrati per caso nella metropolitana milanese. La sua musica legata alla tradizione autoriale italiana si arricchisce cosi degli strumenti e dei ritmi allegri della musica Rom. Insieme ai Fantasisti interverrà il cantante, scrittore e cabarettista Flavio Oreglio con i suoi “momenti catartici”.

Nel corso della rassegna – e non solo nella prima serata – tutti gli artisti dedicheranno un personale omaggio a Joe Sentieri, reinterpretando alcune sue canzoni secondo differenti stili.

Ma le sorprese di Zazzarazzaz 2017 non finiscono qui. Grazie a due appuntamenti extra, mercoledì e giovedì si proseguirà con la cultura musicale e cinematografica nonché con un ulteriore concerto finale.

Mercoledì 9 agosto alla Libreria Mondadori, in via Roma 91, alle ore 21 ci sarà la presentazione dei libri di Freddy Colt “Spaghetti swing” e ”Facezie Retrò”, a cui partecipano la cant-attrice Beatrice Zuin, e il presentatore Roberto Berlini.

Giovedì 10 agosto non poteva mancare un omaggio ai “musicarelli”: nella sede del Club Tenco sul lungomare Italo Calvino, il cineforum prevederà la visione commentata di “Urlatori alla sbarra”, un film in cui appare in ruolo di co-protagonista il nostro Joe Sentieri e il commento sarà a cura del critico cinematografico Andrea Di Blasio.

In coda, domenica 27 agosto un evento musicale sponsorizzato da Banca di Caraglio: si tratta del 2° Concerto Swing in memoria di Gigi Depaulis, appassionato storico e cultore di buona musica. In piazza San Siro, alle ore 21,30, si terrà lo spettacolo “Sulle orme di Glenn Miller” con l’orchestra “Swing Kids” al completo dei suoi 10 elemenri, diretta da Freddy Colt, con la partecipazione straordinaria del M° Reddy Bobbio, pianista e arrangiatore intemelio.

L’ingresso a tutti gli eventi è libero. L’attore Max Caria presenterà alternandosi a Freddy Colt le serate del festival Zazzarazzaz 2017, realizzato con il contributo del Comune di Sanremo e il patrocinio di Sultanato dello Swing, Fondazione Lelio Luttazzi e Club Tenco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.