Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riviera Trasporti sulle spine, si cercano soluzioni per evitare il fallimento

Incontro delicato in Provincia dopo la condanna del tribunale di Imperia in favore degli iscritti Faisa

Imperia. La Rt si augura di torvara una soluzione che non possa gravare sui bilanci dell’azienda dopo la condanna del tribunale che impone il pagamento di quasi 2 milioni in favore dei dipendenti aderenti al sindacato Faisa-Cisal.

A questo proposito, terminato il consiglio provinciale, è cominciato un incontro con la Provincia (che è socio di maggioranza della Spa) al quale hanno partecipato sia il presidente Riccardo Giordano che il direttore Sandro Corrado. Quello che si vuole evitare è il dissesto finanziario della Riviera Traporti dopo la tegola arrivata dalla condanna decisa a palazzo di giustizia. Subito dopo la sentenza era arrivato l’invito, da parte sindacale, a mettere da parte i contrasti e a iniziare una nuova stagione di confronto. Gli ultimi sviluppi sembrano andare nella direzione opposta. Alla Riviera trasporti proprio non si riesce a trovare pace. Una situazione delicatissima che impone riflessioni e trattative per evitare di portare i libri in tribunale e quindi arrivare al fallimento della Riviera Trasporti. Ed è per questo che l’incontro è servito ad esaminare i possibili margini per uscire dal tunnel.

Come si ricorderà l’azienda è stata condannata dal giudice del lavoro a pagare alla cinquantina di lavoratori estromessi dagli accordi e privati di una fetta di salario (meno 300 euro in busta paga). Venerdì scadono i termini concessi all’azienda per il pagamento della somma decisa dal giudice. Se non ci sarà il versamento stabilito, si arriverà all’extrema ratio: i pignoramenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.