Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Presunta incompatibilità della consigliera Pizzolla, Conio “Siamo garantisti”, Manni “Imbarazzo” foto

Pizzolla: "Ritengo di non aver violato nessuna norma ma per opportunità politica esco dalle quote della società "Verdemare""

Taggia. Ha tenuto banco in un caldo pomeriggio agostano di consiglio comunale, la presunta incompatibilità della consigliera di maggioranza Ernesta Pizzolla che per via di un ricorso (bando spiagge ndr) nei confronti del comune da parte dell’azienda di cui è socia, rischia il decadimento.

Ed è stata proprio la consigliera Pizzolla a rompere il ghiaggio in consiglio comunale annunciando che: “Condivido la scelta del mio gruppo, è un atto dovuto e non c’è stato nessuno scontro. Ritengo di non aver violato nessuna norma ma per opportunità politica esco dalle quote della società “Verdemare”.

“La trasparenza è la nostra bandiera – ha evidenziato il sindaco Conio ma non ci possono essere condizioni di incompatibilità e condividiamo la scelta della consigliera.” Dai banchi dell’opposizione – dopo le spiegazioni tecnico/giuridiche sulla questione “salverebbero” in parte la permanenza in maggioranza della consigliera Pizzolla, viste soprattutto alcune affermazioni dell’Anac in materia, Brugnolo ha evidenziato: “Non c’è incompatibilità dal punto di vista giuridico che non corrisponde però sull’aspetto politico ed etico, posizioni che devono essere distinte nel rispetto della popolazione“.

Duro è stato l’intervento di Mario Manni capogruppo de “Il Passo Giusto”: ” Provo imbarazzo, si evidenzia la conflittualità. Io mi sarei aspettato le dimissioni stasera della consigliera, la legge le dà ragione ma è una situazione difficile perchè ci sono interessi diretti o affini fino al quarto grado di parentela”.

E il sindaco ha preso le difese della consigliera sotto inchiesta: “Io sono garantista, non accetto strumentalizzazioni ma fino a che non si risolverà la questione la consigliera Pizzolla non parteciperà ai consigli comunali”.

Durante la discussione non sono mancate frecciatine tra maggioranza e opposizione, in particolare tra l’assessore Negroni e il consigliere Orengo: al momento del voto infatti il gruppo de “Il Passo Giusto” è uscito dall’aula, mentre la consigliera Pizzolla e Nigro de “Un comune in movimento” si sono astenuti sulla pratica dell’incompatibilità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.