Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ospedaletti, “Orange 2.0″: la rivoluzione digitale ha inizio fotogallery

Presentati questa mattina presso l'Hotel Morandi il nuovo sito web e l'innovativa piattaforma digitale "Orange 2.0"

Più informazioni su

Si è svolta questa mattina la conferenza stampa dell’ASD Ospedaletti Calcio, nella sala dell’Hotel Morandi a Sanremo, con la quale la società ha presentato il nuovo sito web e la piattaforma digitale “Orange 2.0”.

Le immagini della conferenza stampa

Ha aperto la presentazione l’intervento del presidente Roberto Rodo: “Vogliamo ricordare che in poco più di tre anni siamo riusciti ad arrivare ad un modello di società innovativo, grazie alle professionalità sulle quali abbiamo deciso di investire. Siamo cresciuti in maniera esponenziale puntando sui servizi che offriamo ai nostri tesserati. Quest’anno ci siamo concentrati molto sul lato digital con il nuovo sito web.

Questo è un ulteriore tassello che completa l’idea di una società che tiene molto ai propri valori e ai propri ragazzi. Abbiamo scelto di avere figure come lo psicologo di campo proprio per far sì che i nostri giovani crescano nel miglior modo possibile: non ci interessa la vittoria in assoluto, ma che ci sia prima di tutto un ambiente sereno nel quale divertirsi e una struttura in grado di dare tutti i servizi che una società di calcio deve avere.

Penso che ci stiamo arrivando realmente. Vogliamo una società punto di partenza della crescita dei ragazzi. Ci auguriamo che un domani anche loro potranno arrivare a giocare nelle grandi squadre europee, proprio come Stefano Sturaro.”

“E’ proprio parlando con Stefano Sturaro, ha continuato il dirigente Maurizio Bellante che è anche l’artefice, con la sua società Wazup, del nuovo sito web e della piattaforma digitale “Orange 2.0”, che abbiamo capito quanto fosse importante, per tener fede ai valori che ci contraddistinguono, avere un sistema che ci aiuti a gestire più facilmente e in modo imparziale la vita delle società sportiva.

Sarebbe altrimenti difficile seguire dal punto di visto organizzativo tutti i servizi che vogliamo offrire. Così è nata l’esigenza di creare questo grande progetto tecnologico, il cui cuore è la piattaforma digitale “Orange 2.0”.

“Quali sono i vantaggi che ci offre? Pensiamo ai genitori che vorrebbero essere al campo sempre, anche se sappiamo che per motivi di lavoro è difficile essere presenti. La nostra piattaforma permetterà di monitorare a 360° tutto quello che avviene nel mondo Orange.

Grazie a questo sistema non saranno solo i nostri atleti a crescere ma al tempo stesso anche i nostri tecnici, attraverso la formazione costante e la condivisione degli allenamenti, così che i mister possano mettere a disposizione dei più giovani, la propria esperienza.

Essere Orange non vuol dire far parte di una semplice società, ma di una famiglia che ha idee diverse e vuole puntare a diventare un riferimento non solo locale ma su un panorama europeo.”

I vantaggi concreti che il nuovo sistema sviluppato in casa Orange andrà ad offrire sono:

  1. L’automatizzazione dei processi: distinte, convocazioni e ogni altra attività di segreteria sarà supportata dal software che genererà automaticamente i documenti.
  2. Creeremo un archivio digitale dei giocatori, con una videoteca e un archivio dei report con i commenti dei mister. Ogni giocatore avrà una scheda personalizzata. Il nostro obiettivo dichiarato è quello di creare passione, ma anche giocatori, che grazie alla nostra professionalità potranno magari arrivare a vivere l’esperienza di un provino in una società professionistica. Come lo faremo? Anticipando la storia di quel bambino dalla scuola calcio al momento della sua presentazione. Qualità, capacità di crescita e comportamento sul campo.
  3. Programmi di allenamento preparati secondo un programma didattico stilato dai responsabili del settore agonistico e della scuola calcio: gli allenamenti verranno settimanalmente organizzati e saranno a disposizione degli altri mister in cloud. Per esempio ogni esercizio verrà messo nell’archivio e ogni altro mister potrà attingere e prenderne spunto. Immaginatevi nel tempo, avremo un database di esercizi condivisi e perfezionati.
  4. “Allert psicogo”: lo sport deve essere anche un supporto alle famiglie per aiutarle a capire se i ragazzi vivono momenti di disagio giovanile. Se per esempio, in un determinato periodo di tempo, un ragazzo ha un calo psicologico o di attenzione, oppure non partecipa agli allenamenti, il nostro sistema avvertirà in automatico lo psicologo di campo.
  5. I mister daranno un feedback  su come si è svolto ogni allenamento nel suo complesso e uno ad ogni singolo ragazzo, attraverso un sistema di faccine (felice, neutra e “meno felice”).
  6. Comunicazione con la stampa, i tifosi e i genitori: attiveremo newsletter per i genitori, nelle quali ricorderemo le iniziative, o la giornata particolare, “magari daremo la notizia dell’arrivo di Stefano al campo…”. Ogni informazione sarà condivisa sul sito e in automatico il sistema invierà i comunicati stampa a tutti i giornali e gli sponsor.
  7. Un sistema “Win to win”: crediamo che i vantaggi devono essere per tutti: famiglie, giocatori, società e sponsor.

“Non mancheranno i report costanti sulla crescita sportiva e personale dei ragazzi. Non ci saranno mai valutazioni che paragonano gli uni agli altri, ma saranno valutazioni generali. Mentre i dettagli saranno ad accesso esclusivo dei mister o degli osservatori che ne dovessero fare richiesta alla società.”

“Tutto questo lavoro sfocerà nel nostro nuovo sito web, accessibile da questo pomeriggio www.asdospedaletticalcio.it, grande contenitore dove si troveranno tutte le informazioni per pubblico, famiglie e stampa.

Il sito ha anche un’area dedicata ai commenti, per noi fondamentali perché ci aiutano, anche con le critiche costruttive, a migliorare e affinare le nostre strategie.

Sul sito sarà possibile seguire il Live Match (con i risultati aggiornati in tempo reale).

Un’altra novità, molto importante per gli sponsor, sarà la fidelity card: consegnata a tutti gli iscritti, ci permette in questo modo di offrire un vantaggio economico reale in termini di sconto per i genitori, e per gli sponsor.

Grazie al sistema di analisi dei dati potremo offrire in modo estremamente dettagliato i risultati delle campagne dei banner presenti sul sito web e nelle newsletter. Inoltre potremo dare feedback puntuali sulle campagne dedicate per eventi speciali che raggiungono target molto specifici, per esempio i genitori dei ragazzi, che magari più di altri sono interessati ai prodotti sportivi.

A breve lanceremo un concorso sulla nostra pagina facebook per trovare l’hashtag ufficiale, che adesso è #viviorange. Già da oggi, digitandolo sul profilo personale di Instagram, grazie ad un’apposita sezione sul sito web, l’immagine pubblicata finirà in automatico online sul nostro sito.”

“Ma questo è solo l’inizio”, concludono Maurizio Bellante e Roberto Rodo. “Abbiamo la consapevolezza che per fare questa rivoluzione ci vuole del tempo. Ma non vogliamo fermarci qui. Ci sono altri progetti nel cassetto davvero incredibili.

Uno di questi è “Orange 2.0 – The Game”: creeremo un gioco online basato sul modello di football manager nel quale però i protagonisti saranno proprio i nostri tesserati. Con le skill e i dettagli che abbiamo raccolto grazie alla nostra piattaforma digital.”

Il videomessaggio di Stefano Sturaro, primo sostenitore della rivoluzione digitale degli Orange, ha chiuso la conferenza stampa. Sturaro ha ricordato quanto siano importanti per la società l’aspetto digital e il nuovo sito web e ha poi lanciato l’invito per l’Open Day di sabato 26, che prenderà il via dalle ore 18 al campo. Vorrei fare un invito per l’Open Day di questo sabato, dove presenteremo questo fantastico staff e i nuovi kit personalizzati. Un abbraccio a tutti e forza Orange!”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.