Ospedaletti, Jazz sotto le stelle si apre nel segno del ricordo di Dodo Goya fotogallery

Il direttore artistico Umberto Germinale ha introdotto lo spettacolo con un pensiero rivolto al contrabbassista matuziano

Ospedaletti. E’ iniziata ieri sera la quattordicesima edizione di “Jazz sotto le stelle”, quest’anno intitolata “Crossing”, ovvero attraversamento nel mondo della musica che mischia forme occidentali e poetiche africane.

La prima serata è decollata con il sax tenore di Emanuele Cisi accompagnato dal suo quartetto composto da Dino Rubino (piano e flicorno), Rosario Bonacorso (contrabbasso) e Peter Van Nostrana alla batteria. Un concerto che ha rievocato la memoria di Lester Young, il sassofonista statunitense che insieme a Coleman Hawkins ha posto le basi del jazz moderno, in direzione bepop e cool jazz.

Appuntamento rinnovato questa sera alle 21:30 presso l’auditorium comunale con il progetto “Riccardo Zegna Original Standard Nonet”.