Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Oltre le barriere della disabilità, i ragazzi degli IntegrAbili alla scoperta del mare di Sanremo fotogallery

Con l'aiuto di educatori, istruttori e degli uomini del 5° Nucleo subacquei Guardia costiera, dei carabinieri subacquei di Genova e della Guardia Costiera locale hanno svolto attività di vela, canoa e sub

Sanremo. Un evento dedicato alle attività acquatiche per abbattere le barriere della disabilità sia sopra che sotto la superficie del mare. Si è svolta questa mattina, mercoledì 2 agosto, in piazzale Lorenzo Vesco, la seconda edizione di “IntegrAbilmente in Mare”, la manifestazione promossa dall’associazione polisportiva dilettantistica IntegrAbili per favorire l’integrazione facendo scoprire ai bambini e alle bambine meno fortunate il mare e la vita sportiva che ruota intorno ad essa.

Sanremo, IntegrAbilmente in mare

L’iniziativa è nata due anni fa per far conoscere le attività della nostra associazione, in particolare quelle acquatiche – spiega la presidentessa Alessandra Mamino -. Nel corso della mattinata i ragazzi sono usciti a turno in barca a vela e in canoa. I più grandicelli sono partiti alla volta della ‘Madonnina’ o ‘Secca del faro’, famoso sito della zona di Sanremo ad una quindicina di minuti di navigazione dal porto, per fare alcune immersioni subacquee. Tutte le attività sono state svolte con il supporto di educatori e istruttori e tutte basate sulla filosofia dell’integrazione sulla quale poggia lo spirito della Polisportiva stessa“.

L’evento, al quale ha preso parte anche l’assessore alle Politiche sociali di Sanremo Costanza Pireri, è stato organizzata in sinergia con Hsa Italia (Handicapped scuba association) e con la collaborazione delle associazioni che gravitano nella zona portuale: Lega navale Sanremo, Yacht club Sanremo, Canottieri Sanremo, Marvin scuba diving e Centro sub Sanremo.

Presenti anche il 5° Nucleo subacquei Guardia costiera, alcuni uomini del Nucleo carabinieri subacquei di Genova che si sono uniti all’immersione, nonché quelli dell’Ufficio circondariale marittimo di Sanremo. “Abbiamo abbracciato a cuore aperto e con grande entusiasmo l’iniziativa – commenta il comandante del porto matuziano Vincenzo Fronte -, un’iniziativa lodevole che vuole abbattere le barriere del mare e permettere ai ragazzi con disabilità di fruire del nostro specchio acqueo facendo un’esperienza sportiva completa“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.