Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mister Sarri sul match di stasera contro il Nizza, “E’ una gara cruciale per il prosieguo della stagione”

"Sarà dura per noi ma sarà dura anche per loro"

Più informazioni su

Nizza.”Non siamo venuti in Francia per gestire il risultato dell’andata ma per cercare di imporre il nostro gioco“. Maurizio Sarri presenta così il match contro il Nizza nella conferenza di vigilia del play off di ritorno di Champions League.

Dobbiamo scordarci del risultato dell’andata, non dobbiamo correre il rischio di interpretare la gara in maniera differente dalla nostra mentalità. Bisogna giocare il nostro calcio come se fosse una partita singola e andare in campo non per controllare il match, cosa che non è nelle nostre caratteristiche, ma per provare ad imporre la nostra manovra come sempre”.

Che Nizza si aspetta anche alla luce del possibile inserimento rispetto all’andata di Sneijder e Balotelli?

Sono due calciatori che hanno una storia importante alle spalle, sono ancora efficienti fisicamente e possono incidere sulla partita in maniera importante. Dovremo essere ancora più bravi dell’andata per contenere le potenzialità offensive del Nizza che sono notevoli”.

“Il Nizza ci crede, come è normale che sia, perchè hanno una squadra forte. Hanno alcuni talenti assoluti che possono avere sempre colpi decisivi. Ma anche noi ci sentiamo una squadra forte e veniamo qui per giocare alla nostra maniera e non per gestire. Sarà dura per noi ma sarà dura anche per loro”.

“Mi aspetto una partita diversa dall’andata a cominciare dal modulo che attuerà il Nizza. Mi aspetto un avversario aggressivo e determinato e sarà una gara totalmente differente come atteggiamento tattico rispetto all’andata”.

Il Napoli ha sin da subito mostrato di avere maggiori certezze in confronto all’esordio della scorsa stagione:

“Mentalmente la squadra sta bene, siamo in progresso anche nei singoli, alcuni ragazzi sono già notevolmente cresciuti rispetto allo scorso anno e certamente abbiamo maggiore consapevolezza generale come gruppo”.

“Entrare in Champions per noi sarebbe molto importante e prestigioso. Per questo motivo questa non è una partita normale ma è una gara cruciale che può condizionare in un senso o nell’altro la stagione. Questa è una considerazione che abbiamo tutti, anche se poi la pressione dobbiamo trasformarla in attenzione e determinazione”.

Come sta Mertens?

“Dries ha subìto un colpo al piede sabato ed ho preferito farlo allenare in palestra. Però non dovrebbero esserci grandi problematiche per il suo recupero”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.