Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Marco Fusi e il flash mob davanti l’Ariston “I vigili hanno preso una cantonata epocale” fotogallery

La protesta musicale dopo la sanzione di 5mila euro

Sanremo. E’ tornato a suonare, questa volta davanti il teatro Ariston, Marco Fusi il musicista che domenica è stato multato dalla polizia municipale con una sanzione di 5mila euro, perchè secondo gli agenti, avrebbe venduto dei Cd, pratica considerata illegale in strada.

La protesta di Marco Fusi, il musicista torna a suonate davanti all'Ariston

Così un po’ per provocazione ed un po’ per pubblicità, accompagnato dal suo avvocato Marco Di Domenico, Fusi si è esibito in un inedito flash mob, in attesa dell’arrivo dei vigili urbani che non sono arrivati.

“Marco Fusi – ha detto il suo legale Marco Di Domenico – è stato sanzionato per aver posto in vendita dei Cd. Solo che la sanzione non è legittima, in quanto la normativa regionale applicata dalla municipale, non è applicabile per quanto riguardano le opere del proprio ingegno creativo.”

Lo stesso Fusi ha affermato: “La multa non la pagherò perchè come si evince dalla lettura della legge, io avevo legalmente il diritto di detenere questo Cd che è mio e regolarmente bollinato in Siae. I vigili hanno preso una cantonata epocale.”

Perchè questo flash mob? “Ho fatto questo flash mob perchè i vigili nonostante l’intervento del sindaco hanno confermato la multa. Siete convinti che la multa sia reale? Io sono qui, l’ho annunciato ai quattro venti, vengo qui col mio Cd, rifatemela! Nessuno si è fatto vedere, evidentemente non sono così sicuri”.

E alla persona che ha chiamato i vigili cosa vuoi dire? “Quella persona si è presentata quella mattina chiedendomi di fargli vedere il permesso. Ma io lo faccio vedere solo ai vigili, mica è un pubblico ufficiale…”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.