Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Manifestazione a Ventimiglia, consigliere Ballestra: “Protesta politicizzata per mancata presenza del sindaco”

La riflessione su quanto successo ieri

Ventimiglia. “Ieri per la prima volta a Ventimiglia si è svolta una manifestazione di cittadini a difesa dei loro diritti fondamentali, che ormai da troppo tempo le istituzioni e la politica ignorano di aver calpestato”. A dichiararlo è il consigliere di opposizione Giovanni Ballestra.

In merito ai motivi che hanno spinto i cittadini a scendere in piazza, il consigliere aggiunge che hanno manifestato per tutelare i propri diritti, tra i quali: “Il diritto alla possibilità di poter operare e sperare in un futuro proprio e dei figli, il diritto di mantenere il valore del risultato del sudore di generazioni, il diritto di pagare imposte locali giuste e non doversi sobbarcare il peso dell’innefficenza dello Stato. Tutto questo in un Comune normale dovrebbe essere garantito dall’amministrazione locale, che dovrebbe farsi carico della difesa dei diritti dei propri amministrati, promuovendo azioni che guardino i confini del proprio territorio e non pensando di farsi carico dei problemi internazionali dell’accoglienza”.

“Questa manifestazione alla quale ho partecipato come ho fatto fino ad oggi per altre e come farò in futuro se ne verranno organizzate,a mio avviso ha avuto due momenti veramente significativi”, ha spiegato, “Il primo quando per la prima volta nella storia di questa città ai rappresentanti del governo cittadino in maniera insistente la popolazione ha urlato FUORI – FUORI – FUORI” per reclamarne la presenza. La seconda, a mio avviso ancora più significativa e preoccupante, la reazione del sindaco il quale in una intervista ha lamentato che parte della manifestazione fosse politicizzata”.

“Credo che questa affermazione sia molto grave”, conclude Ballestra, “Poiché se la presenza di soggetti attivi in politica alla manifestazione per da lui sia vista come una politicizzazione la riflessione più adeguata è di invitarlo a riflettere se la vera politicizzazione non sia stata determinata della assenza sua e dell’amministrazione, dimostrando di non condividere la motivazioni della protesta cittadina, non facendo fronte comune e prendendone le distanze”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.